Le agenzie di debito o (se più vi piace) le debt agency - sono utili al debitore o solo a loro stesse?

Da un po' di tempo si diffondono, anche in Italia,  le agenzie che promettono di liberare dai debiti. Spesso indicate con il temine anglofono ed intrigante di "debt agency". In questo articolo cercheremo di spiegare cosa fanno queste agenzie e se veramente possono risultare utili a cattivi pagatori e protestati. Cercando di tracciare un solco ben definito fra promesse e verità.

Quando il debito va fuori controllo, le domande più ricorrenti sono: "Come faccio a venirne fuori? C'è un modo per non pagare, o almeno, per pagare meno di quanto dovrei?" Forse, il consiglio migliore da dare in queste circostanze è quello di non spaventarsi, anche quando arrivano le minacce delle società di recupero crediti. Converrebbe rivolgersi direttamente al creditore e spiegargli senza reticenze la situazione effettiva in cui si versa.

Infatti, il debito può essere rinegoziato secondo nuove condizioni: anche se ciò non risolve il problema, anzi, alla lunga lo aggrava.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su le agenzie di debito o (se più vi piace) le debt agency - sono utili al debitore o solo a loro stesse?. Clicca qui.

Stai leggendo Le agenzie di debito o (se più vi piace) le debt agency - sono utili al debitore o solo a loro stesse? Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 6 luglio 2011 Ultima modifica effettuata il giorno 29 maggio 2017 Classificato nella categoria accordo transattivo a saldo stralcio Inserito nella sezione tutela dei beni del debitore del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca