Debito vodafone australia - australian debt recoveries

Sono stato in Australia circa due anni fa, e durante il soggiorno ho fatto un abbonamento vodafone. Il problema è che nonostante io abbia usufruito del servizio per un mese e basta, da quel giorno continuo a ricevere avvisi di pagamento per un totale di 734$ con minacce di azioni legali nei miei confronti da parte dell'australian debt recoveries. Tutto questo via e-mail.

La mia intenzione è di non pagare per un servizio di cui non ho fruito e di cui per la durata di un mese del mio soggiorno ho pagato senza problemi. Cosa posso fare? Non so a chi rivolgermi. Specifico che questi avvisi hanno cessato di arrivarmi per circa un anno ed hanno ripreso adesso.

Il problema evidentemente è duplice: ci sarebbe da stabilire innanzitutto se l'importo richiesto è dovuto e poi decidere se si ha intenzione di pagare.

Solo nel caso in cui fosse accertata l'insussistenza del credito vantato da Vodafone Australia si porrebbe il problema di individuare un soggetto a cui rivolgersi per dirimere la questione.

A tale proposito andrebbero approfondite le clausole contrattuali dell'abbonamento sottoscritto: potrebbe non essersi trattato di un abbonamento flat (pago il costo dell'abbonamento e poi, nel mese, faccio (e ricevo - all'estero si paga anche una quota delle chiamate entranti) tutte le telefonate che voglio. A fronte dell'abbonamento potrebbe esserci stato un massimale, ad esempio, in minuti per la durata delle connessioni.

Se lei ha deciso di non pagare, invece, c'è solo da dire che il recupero crediti all'estero comporta, per il creditore, costi rilevanti, anche per capire se il debitore può essere escusso fruttuosamente.

Se la conversione è esatta, a 734 dollari australiani dovrebbero corrispondere circa 473 euro. Se così è, ci sembra improbabile che l'australian debt recoveries possa passare a vie di fatto giudiziali per un riscuotere debito tanto esiguo.

Può, se vuole ed avendo deciso di non pagare, considerare le e-mail australiane come un semplice e cortese invito a saldare il debito residuo. Altrimenti chieda, via e-mail, una dettagliata documentazione che attesti le ragioni di quanto preteso.

8 gennaio 2016 · Giovanni Napoletano

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

riscossione coattiva transfrontaliera

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Richiesta del permesso di soggiorno CE - termine di 90 giorni per il rilascio
Sulla richiesta del permesso di soggiorno CE ("carta di soggiorno") l'amministrazione deve provvedere entro 90 giorni in modo conforme alla richiesta L'articolo 9 del Testo unico dell'immigrazione prevede che il procedimento per il rilascio del permesso di soggiorno CE ("carta di soggiorno") deve concludersi entro il termine massimo di 90 ...
Premio di 800 euro a donne incinte e neo mamme italiane e straniere - Requisiti per ottenerlo
Il premio alla natalità è riconosciuto alle donne gestanti o alle madri che siano in possesso dei seguenti requisiti: residenza in Italia; cittadinanza italiana o comunitaria; le cittadine non comunitarie in possesso dello status di rifugiato politico e protezione sussidiaria sono equiparate alle cittadine italiane; per le cittadine non comunitarie, ...
Indennità di accompagnamento agli stranieri anche senza carta di soggiorno
L'indennità di accompagnamento spetta agli stranieri regolarmente presenti in Italia, anche se non hanno il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno). L'articolo 80, comma 19, della Legge del 23 dicembre 2000, numero 388 escludeva l'indennità di accompagnamento e la pensione di inabilità per ...
Il phishing
Il phishing è una truffa on-line nata per sottrarre con l'inganno numeri di carte di credito, password, informazioni personali o di carattere finanziario. Attuata quasi sempre tramite posta elettronica si basa sull'invio da parte del truffatore (phisher) di e-mail che sembrano provenire da siti web autentici i quali richiedono all'ingenuo ...
Le agenzie di debito o (se più vi piace) le debt agency - sono utili al debitore o solo a loro stesse?
Da un pò di tempo si diffondono, anche in Italia,  le agenzie che promettono di liberare dai debiti. Spesso indicate con il temine anglofono ed intrigante di "debt agency". In questo articolo cercheremo di spiegare cosa fanno queste agenzie e se veramente possono risultare utili a cattivi pagatori e protestati. ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca