La class action pizza e mandolino: il controverso strumento per la tutela dei consumatori italiani » prassi dubbi e perplessità

Con la cosiddetta class action, in italiano azione di classe, si fa riferimento a strumenti di tutela collettiva risarcitoria che consentono di attivare un unico processo per ottenere il risarcimento del danno subito da un gruppo di cittadini danneggiati dal medesimo fatto realizzato da una azienda scorretta.

A partire dal 1° gennaio 2010, dopo una lunga serie di rinvii, è entrato in vigore l' articolo 140-bis del Codice del consumo.

In parole povere, si tratta di una straordinaria occasione per rendere effettiva la tutela dei consumatori in tutte quelle situazioni nelle quali si controverte per importi di valore contenuto e per questo generalmente si preferisce rinunciare alla difesa dei propri diritti.

Dunque, con l'articolo in questione, cercheremo di chiarire al lettore cos'è, come funziona, e qual è la prassi per partecipare ad una class action collettiva.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la class action pizza e mandolino: il controverso strumento per la tutela dei consumatori italiani » prassi dubbi e perplessità. Clicca qui.

Stai leggendo La class action pizza e mandolino: il controverso strumento per la tutela dei consumatori italiani » prassi dubbi e perplessità Autore Giuseppe Pennuto Articolo pubblicato il giorno 4 giugno 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 14 gennaio 2017 Classificato nella categoria sentenze e ordinanze della Corte di cassazione in tema di tutela dei consumatori Inserito nella sezione tutela consumatori del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca