Assegni emessi e non addebitati - segnalare alla banca il problema

Prendo per buone le Sue parole, e definisco il caso più unico che raro, ad ogni modo la verità non tarderà ad arrivare a galla, si immagini la sorpresa del correntista sfortunato quando si accorgerà del salasso sul proprio conto...

Le conviene comunque parlare del problema con la Sua banca, la quale nella vicenda ha la più grossa responsabilità.

Le cifre saranno sicuramente riaccreditate sul conto del correntista ignaro, e Le saranno richieste attraverso recupero crediti, avendo lei estinto il conto corrente.

Vista la particolare vicissitudine, anche se non ha disponibilità liquide sono sicuro che la banca acconsentirà ad un rientro graduale dall'esposizione.

Se così non fosse, la questione potrebbe essere eleggibile per essere presentata di fronte all'arbitro bancario finanziario.

7 gennaio 2013 · Simone di Saintjust

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

,

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su assegni emessi e non addebitati - segnalare alla banca il problema. Clicca qui.

Stai leggendo Assegni emessi e non addebitati - segnalare alla banca il problema Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 7 gennaio 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria assegni cambiali e conti correnti - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


cerca