Azione esecutiva e pignoramento – la procedura speciale del pignoramento esattoriale

Il pignoramento esattoriale è la speciale procedura  che segue il mancato pagamento di una cartella esattoriale

Nel caso di cartella esattoriale il pagamento deve essere effettuato entro sessanta giorni dalla notifica effettuata dall'agente di riscossione.

L'agente, in caso di mancato pagamento, potrà chiedere tra l'altro il fermo amministrativo dell'auto, l'iscrizione di ipoteca sulla casa, l'espropriazione forzata (pignoramento e vendita coatta) dei beni immobili e mobili del debitore e dei suoi coobbligati.

Nel pignoramento esattoriale, come in quelli già visti, sono pignorabili i beni mobili, le cose e i crediti del debitore presso terzi, i beni immobili e i diritti reali immobiliari (usufrutto, nuda proprietà). Nel caso di pignoramento verso terzi entro 15 giorni dalla notifica dell'atto di pignoramento, fino a concorrenza del credito, può essere notificato a questi l'invito a versare direttamente al concessionario le somme iscritte a ruolo. La notifica può essere effettuata anche dai dipendenti dell'agente della riscossione non abilitati all'esercizio di funzioni di ufficiale della riscossione.

Il pignoramento esattoriale su beni immobili può essere effettuato solo per debiti complessivi superiori agli 8.000 euro e se le somme iscritte a ruolo sono inferiori al 5% del valore dell'immobile deve prima essere iscritta ipoteca e il pignoramento può essere effettuato solo dopo 180 giorni. E' obbligatorio un preavviso di pagamento entro cinque giorni nel caso di pignoramento da eseguire un anno dopo la notifica. Il preavviso non ha più valore nel caso che il pignoramento non sia eseguito entro 180 giorni dalla notifica e perde efficacia se entro i 120 giorni successivi alla sua notifica non sia avvenuto almeno la vendita forzata all'asta (vendita all'incanto).

Il pignoramento può essere contestato, attraverso un avvocato, al giudice dell'esecuzione, dal debitore per vizi di procedura, il diritto dei creditori a procedere, la pignorabilità dei beni (unica obiezione possibile per i pignoramenti esattoriali).

Per porre una domanda su azioni esecutive e pignoramento, clicca qui e accedi al forum.

Per ulteriori approfondimenti su azioni esecutive e pignoramento, consulta questa sezione.

16 aprile 2013 · Paolo Rastelli

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su azione esecutiva e pignoramento – la procedura speciale del pignoramento esattoriale. Clicca qui.

Stai leggendo Azione esecutiva e pignoramento – la procedura speciale del pignoramento esattoriale Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 16 aprile 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 30 aprile 2017 Classificato nella categoria nozioni generali sul pignoramento Inserito nella sezione pignoramento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 2 3 4

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


cerca