Verbale di multa nullo senza notifica nei 90 giorni da violazione

L’articolo 201 C.d.S., comma 1, dispone che qualora la violazione alle norme relative alla circolazione non possa essere immediatamente contestata, il verbale, con gli estremi precisi e dettagliati della violazione (con la indicazione dei motivi che hanno reso impossibile la contestazione immediata, ove necessario), deve essere notificato al trasgressore entro novanta giorni dall’accertamento.

In tema di notifica delle contestazioni delle infrazioni alle norma del codice della strada, ai sensi dell’articolo 201 di quest’ultimo, è sufficiente che entro il termine di legge (novanta giorni) sia tentata la notifica nei confronti del destinatario risultante dai registri, dovendosi assumere il momento della conoscenza del mancato perfezionamento della notifica quale elemento che impone la necessità di svolgere ulteriori accertamenti anche in ordine all’identificazione dell’effettivo trasgressore, al quale la violazione può essere contestata nel termine pieno di novanta giorni.

Il notificante, per provare di aver tentato la notifica nei confronti del destinatario entro i novanta giorni dall’accertamento della violazione, deve allegare le ricevute postali, in difetto delle quali la successiva notifica del verbale deve ritenersi eseguita oltre il termine di novanta giorni dalla violazione.

Questo l’orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con ordinanza numero 21042 del 13 settembre 2013.

In pratica, una volta ottenuto l’indirizzo del proprietario del veicolo dal PRA, l’amministrazione deve notificargli il verbale entro 90 giorni dall’infrazione. Eventuali trasferimenti di proprietà del veicolo, cambi di residenza del proprietario nonché l’individuazione dell’effettivo trasgressore saranno oggetto di successivi accertamenti, con una eventuale ulteriore notifica del verbale oltre il termine dei 90 giorni, che risulterà pienamente legittima essendo stato effettuato, nei termini, il primo tentativo.

17 Settembre 2013 · Ornella De Bellis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Notifica del verbale di multa - il termine di novanta giorni è tassativo per il destinatario risultante dal PRA
L'articolo 201 C.d.S., comma 1, dispone che qualora la violazione alle norme relative alla circolazione non possa essere immediatamente contestata, il verbale, con gli estremi precisi e dettagliati della violazione (con la indicazione dei motivi che hanno reso impossibile la contestazione immediata, ove necessario), deve essere notificato, entro novanta giorni dall'accertamento al trasgressore. In tema di notifica delle contestazioni delle infrazioni alle norma del codice della strada, ai sensi dell'articolo 201, è sufficiente che entro il termine di legge (90 giorni dal fatto) sia tentata la notifica nei confronti del destinatario risultante dai registri, dovendosi assumere il momento della conoscenza ...

Multa » Risulta notificata anche se l'automobilista rifiuta di firmare il verbale
Anche se l'automobilista rifiuta di firmare il verbale, la multa si dà per notificata e fa scattare il termine per impugnare la conseguente cartella esattoriale. Infatti, in tema di sanzioni amministrative per una violazione del codice della strada come l'eccesso di velocità deve ritenersi che la consegna immediata di copia del verbale al trasgressore da parte della polizia stradale, da questi ritirata rifiutando di sottoscriverla, sia un atto equipollente alla notifica del verbale e che da tale consegna inizi a decorrere il termine per la proposizione del ricorso giurisdizionale. Ne consegue che sbaglia il giudice del merito laddove sostiene che ...

Multa e verbale non sottoscritto - il ritiro equivale a notifica
In caso di contestazione immediata dell'infrazione al Codice della strada, il ritiro di una copia del verbale da parte del trasgressore equivale a notifica dello stesso, a nulla rilevando che chi ritira l'atto rifiuti di sottoscriverlo. Dalla data in cui viene contestata l'infrazione e ritirato il verbale, comincia a decorrere per il trasgressore il termine per il ricorso giurisdizionale. Pertanto, nella circostanza descritta, non è possibile successivamente opporre ricorso alla cartella esattoriale (ex articolo 615 codice di procedura civile) conseguente al mancato pagamento della multa eccependo l'omessa notifica del verbale. Questo l'orientamento della Corte di Cassazione nella sentenza numero 195 ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su verbale di multa nullo senza notifica nei 90 giorni da violazione. Clicca qui.

Stai leggendo Verbale di multa nullo senza notifica nei 90 giorni da violazione Autore Ornella De Bellis Articolo pubblicato il giorno 17 Settembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 1 Maggio 2017 Classificato nella categoria notifica del verbale di multa Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)