Tutela consumatori - pratiche commerciali scorrette e/o aggressive • pubblicità ingannevole e clausole vessatorie • servizi non richiesti

Attivazione di forniture non richieste di energia elettrica alle famiglie - sanzionate switch power e union

Giovanni Napoletano - 26 novembre 2018

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (anche nota come AGCM e Antitrust) ha concluso tre procedimenti istruttori per pratiche commerciali scorrette adottate dalle società Switch Power s.r.l. e Union s.r.l., attive nella fornitura di energia elettrica, nonché dall'impresa individuale Prima Consulenza, che forniva presunti servizi di manutenzione e consulenza nel settore energetico, irrogando sanzioni per un valore complessivo pari a 900.000 euro. I tre professionisti concludevano contratti a distanza, mediante teleselling, in assenza di consenso da parte dei consumatori, sulla base di informazioni ingannevoli o omissive in ordine alla identità della società e alla natura dei servizi offerti, nonché [ ... leggi tutto » ]

L'antitrust sanziona kpmg » gli sceriffi a presidio della concorrenza non fanno sconti alla società cui è stato affidato il compito di disegnare il sistema di controllo di gestione per la stessa autorità

Giovanni Napoletano - 7 novembre 2017

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM o Antitrust) ha sanzionato, per oltre 23 milioni di euro complessivi, le principali società di revisione e consulenza aziendale operanti in campo internazionale. Si tratta di Deloitte, KPMG, Ernst&Young e PWC, note anche come le BIG FOUR (versione aggiornata di quelle che furono le SEVEN SISTERS in campo petrolifero, ai tempi di Enrico Mattei). In particolare, l'Autorità ha accertato che la collusione è stata realizzata attraverso la partecipazione ai lotti di una gara bandita da CONSIP (la ormai notissima centrale acquisti della PA, che gestisce, fra l'altro, il programma di razionalizzazione della [ ... leggi tutto » ]

Lavatrici, cucine, frigoriferi ed altri elettrodomestici - interventi in garanzia senza diritto di chiamata, anche se decorso un semestre dalla consegna

Giovanni Napoletano - 5 novembre 2017

Whirlpool (marchi Indesit, Ariston, Ignis e Whirlpool, Bauknecht, Kitchen Aid, Scholtes. Whirlpool), Candy Hoover (marchi Candy, Hoover e Zerowatt) e Electrolux (marchi Aeg, Electrolux, Rex, Zanussi e Zoppas) si sono impegnati con l'AGCM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato), allo scopo di evitare le sanzioni previste, per aver violato le regole poste dalla normativa vigente a protezione dei consumatori in materia di pubblicità ingannevole e comparativa, pratiche commerciali scorrette, violazione dei diritti dei consumatori nei contratti, violazione del divieto di discriminazioni e clausole vessatorie, a non richiedere più il pagamento di alcun diritto di chiamata per gli interventi in [ ... leggi tutto » ]

Conto corrente bancoposta click e carta di pagamento postamat - i postini ne combinano un'altra

Giovanni Napoletano - 5 novembre 2017

Bancoposta Click è un conto corrente online a zero spese, con piena operatività del servizio internet banking, che Poste Italiane ha offerto ai propri clienti dal 2008 al gennaio 2016. Con l'attività promozionale, sul sito web di Poste Italiane, il prodotto Bancoposta Click veniva pubblicizzato come particolarmente conveniente, in quanto alcuni servizi previsti dal contratto venivano garantiti come gratuiti per sempre, compresa la Carta di pagamento Postamat. Tuttavia, nell'agosto 2016 Poste Italiane informava gli intestatari di un conto corrente Bancoposta Click che, a partire da novembre 2016 avrebbe provveduto a introdurre il pagamento di un canone annuo di 12 euro [ ... leggi tutto » ]

Pratiche scorrette telefonia » aumentano le sanzioni agli operatori ma il numero dei contenziosi cresce ancora: il punto sulla situazione

Andrea Ricciardi - 14 marzo 2017

Pratiche scorrette da parte degli operatori di telefonia: 15.000 procedure di conciliazione paritetica per problemi di telefonia nel solo 2016, per tutto il 2017 se ne prevedono 18000, si tratta dei contenziosi tra utenti e società operatrici, in crescita costante dal 2010 ad oggi. Pratiche scorrette da parte degli operatori di telefonia: il numero di contenziosi sale a livelli record. Nel 2016 il numero delle procedure di conciliazione paritetica, tappa obbligata prima del tribunale, ha superato quota 15.000. Una cifra che potrebbe arrivare fino a 18.000, segnando un incremento del 22 per cento rispetto a due anni fa e consolidando [ ... leggi tutto » ]

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca