Ricorso contro multe degli ausiliari del traffico

Gli ispettori delle aziende di trasporto pubblico possono sanzionare solo chi sosta all'interno delle corsie riservate

Giuseppe Pennuto - 18 febbraio 2016

Il legislatore ha inteso conferire agli ausiliari del traffico, ai fini di semplificazione dell'attività amministrativa, il potere di prevenire ed accertare infrazioni al codice della strada in alcune ipotesi tassative. Una prima, è costituita dalle infrazioni concernenti la sosta di autoveicoli nelle aree soggette a concessione di parcheggio, in ordine alla quale le funzioni di prevenzione ed accertamento possono essere svolte dagli stessi dipendenti della società concessionaria. Una seconda, concernente la sosta nell'ambito del territorio del Comune, nella quale le funzioni di prevenzione ed accertamento delle relative infrazioni sono attribuite ai dipendenti comunali. Una terza, infine si riferisce agli ispettori [ ... leggi tutto » ]

Ricorso al verbale di multa elevato da un ausiliare del traffico per circolazione in corsia riservata ai mezzi pubblici

Giuseppe Pennuto - 22 novembre 2014

Gli ausiliari del traffico sono legittimati ad accertare e contestare le violazioni al codice della strada solo se queste ultime concernano le disposizioni in materia di sosta, ma non sono abilitati a rilevare infrazioni inerenti a condotte diverse, come quelle attinenti alla circolazione in corsie riservate ai mezzi pubblici, le quali possono essere contestate, oltre che dalla polizia municipale, anche dal personale ispettivo delle aziende di trasporto pubblico. Ne consegue che, proprio perché la legittimazione degli ausiliari del traffico e quella del personale ispettivo delle aziende di trasporto pubblico è ricondotta al possesso di requisiti specifici fissati dalla legge che [ ... leggi tutto » ]

Multa per mancato rispetto delle norme sui parcheggi » nulla se l'ausiliario che l'ha elevata non è abilitato

Andrea Ricciardi - 29 ottobre 2014

Multa per divieto di sosta o parcheggio senza ticket sulle strisce blu: se l'ausiliare del traffico non è abilitato può essere nulla. Nel giudizio di opposizione al verbale di multa, di fronte alla contestazione del trasgressore, è il Comune che deve dimostrare come l'accertatore fosse autorizzato a rilevare l'infrazione alle norme sui parcheggi. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con ordinanza 22867/14. Da quanto si evince dalla pronuncia in esame, può essere considerata illegittima la multa se gli enti locali non riescono a dimostrare la valida nomina degli ausiliari del traffico. Potrebbero essere annullabili, dunque, tutte le [ ... leggi tutto » ]

Gli ausiliari del traffico non sono tutti uguali - bisogna distinguere i dipendenti comunali dai dipendenti delle concessionarie della gestione dei parcheggi

Giuseppe Pennuto - 13 ottobre 2014

La legge stabilisce che i comuni possono, con provvedimento del sindaco, conferire funzioni di prevenzione e accertamento delle violazioni in materia di sosta a dipendenti comunali o a dipendenti delle società di gestione dei parcheggi. Per questi ultimi, solo limitatamente alle aree oggetto di concessione. Tali funzioni possono essere conferite anche al personale ispettivo delle aziende esercenti il trasporto pubblico di persone, insieme a quelle relative alla prevenzione ed all'accertamento in materia di circolazione e sosta sulle corsie riservate al trasporto pubblico. Le funzioni di prevenzione e accertamento delle violazioni comprendono anche il potere di contestazione immediata nonché di redazione [ ... leggi tutto » ]

Multa per divieto di sosta elevata dagli ausiliari del traffico » e' legittima se sussiste l'incarico del comune

Andrea Ricciardi - 9 ottobre 2014

E' valida la multa per divieto di sosta in zona pedonale, elevata dall'ausiliario del traffico, se c'è stato l'incarico del Comune. L'ausiliario del traffico può fare la multa a chi parcheggia in zona pedonale, anche se fuori dall'area in concessione, a patto che vi sia un'autorizzazione del Comune. Questo l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 21268/14. Da ciò che si evince dalla suddetta pronuncia, si può essere multati dagli ausiliari della sosta anche se si posteggia in un'area pedonale. La competenza limitata alle strisce blu e alle loro immediate vicinanze vale solo per i dipendenti delle società concessionarie [ ... leggi tutto » ]

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca