Protesto assegno postale

Iscrizione in cai protesti e problematiche per protesto di assegno senza copertura o provvista

Andrea Ricciardi - 8 settembre 2016

Nell'articolo che segue, vogliamo chiarire al lettore quali sono le problematiche più frequenti che riguardano l'iscrizione alla Cai e le differenze/analogie nell'ambito di un assegno senza copertura o senza provvista: facciamo chiarezza. Innanzitutto, è bene chiarire che la Centrale d'Allarme Interbancaria è l'archivio informatico che raccoglie i dati di assegni non pagati o delle carte di credito irregolari cioè utilizzate in maniera non regolare oppure oggetto di furto o smarrimento. La CAI viene implementata e consultata da Banche, Uffici Postali e finanziarie. In tale archivio sono raccolte: Le generalità (dati anagrafici, codice fiscale, domicilio) dei soggetti che emettono assegni non [ ... leggi tutto » ]

Il protesto di assegni scoperti non trasferibili - un vantaggio solo per i notai e non per il beneficiario

Ludmilla Karadzic - 21 gennaio 2015

Esiste un modo semplice per tentare di risolvere alla radice il problema del protesto di assegni di importo pari o superiore a mille euro: apporre sull'assegno la clausola “senza spese e senza protesto”. Ma, per quale ragione il beneficiario dovrebbe accettare un assegno con una clausola simile? Per comprenderlo bisogna fare qualche passo indietro. Tempo fa gli assegni di importo facciale pari o superiore a mille euro potevano essere girati: erano cioè trasferibili. Se Caio (traente) emetteva un assegno a favore di Tizio (beneficiario) e Tizio lo girava a Sempronio (portatore), quest'ultimo, qualora l'assegno emesso da Caio fosse risultato non [ ... leggi tutto » ]

Assegno postale protestato e conseguente iscrizione in cai e crif

Simone di Saintjust - 13 novembre 2012

Ho richiesto un prestito per l'acquisto di una macchina, ma la richiesta mi è tornata respinta perchè risulto iscritto alla crif con un protesto di assegno postale. Faccio le indagini (in prefettura non risulta niente) e mi accorgo che alla camera di commercio risulta il protesto per un assegno regolarmente pagato dopo pochi giorni, con liberatoria autenticata dal beneficiario e con liberatoria timbrata dall'ufficio postale due giorni prima della scadenza dei 60 giorni canonici. Poi non so come e perchè sono stato protestato e segnalata alla camera di commercio. La mia domanda è questa: c'è modo di cancellarmi dalla Camera [ ... leggi tutto » ]

Assegno postale pagato tardivamente e possibile protesto

Lilla De Angelis - 8 novembre 2012

Ho emesso un assegno postale pagato tardivamente ed ho la relativa ricevuta di pagamento. Tuttavia la posta non mi ha consegnato l'assegno perchè dice che non riesce a trovarlo ed a me serve il titolo in originale perchè lo devo allegare all'istanza di riabilitazione. Come posso fare per ovviare a questo problema? [ ... leggi tutto » ]

Assegno postale emesso che risulta però impagato

Ludmilla Karadzic - 18 ottobre 2012

Assegno postale: lo emetto intorno al 20 gennaio e il 9 febbraio, sempre del 2012, leggo nella lista movimenti che non è stato pagato e che c'erano 15 euro di addebito. Intanto mi ricontatta colui a cui ho rilasciato l'assegno e che per dimenticanza mi sono dimenticato di aver emesso e quindi era scoperto. Mi dice che l'assegno scoperto è tornato indietro alla banca e che comunque per fortuna per non farlo protestato è riuscito a recuperarlo e lo ha lui. Quindi mi comunica di avere in mano l'assegno e chiede il pagamento. Rispondo che non ho problemi a pagare [ ... leggi tutto » ]



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca