Mutuo negato

Prestito negato e responsabilità precontrattuale della banca

Patrizio Oliva - 31 gennaio 2016

La concessione di un prestito da parte di una banca o di una finanziaria comporta una valutazione del merito creditizio del richiedente, che costituisce prerogativa dell'istituto erogante. Tuttavia, l'inesistenza dell'obbligo di far credito non esclude la possibilità di riconoscere che, in determinate ipotesi, il mancato accoglimento della richiesta di credito possa essere fonte di responsabilità per banche e finanziarie. In particolare, la mancata erogazione del credito, senza alcun plausibile motivo, espone la banca a responsabilità precontrattuale. In pratica, perché possa ritenersi integrata la responsabilità precontrattuale, è necessario che tra le parti siano in corso trattative; che le trattative siano giunte [ ... leggi tutto » ]

Mutuo ipotecario: le controversie più comuni tra banche e clienti » scopriamo i diritti del consumatore

Andrea Ricciardi - 19 dicembre 2014

L'arbitro Bancario Finanziario (Abf), di sovente, si è occupato della tematica concernente i rapporti tra consumatore ed istituti di credito in materia di mutuo ipotecario. Come noto, l'Abf è diventato un punto di snodo fondamentale nelle controversie tra banche e consumatore. Da poco tempo a questa parte, i ricorsi all'Arbitro bancario finanziario, difatti, hanno visto un aumento del 58% con una percentuale di accoglimento delle istanze dei consumatori pari al 45% dei casi. Da notare che a rivolgersi all'abf è un pubblico adulto, vista l'età media dei ricorrenti, che è di 49 anni. Il successo dell'Abf si misura anche dai [ ... leggi tutto » ]

Mutuo - diniego dopo istruttoria di durata eccessiva comporta almeno il rimborso della perizia

Stefano Iambrenghi - 1 dicembre 2014

In tema di istruttoria per la concessione di un mutuo, la discrezionalità tecnica di cui la banca dispone nella gestione del credito non può ovviamente tradursi in arbitrarietà e deve perciò svolgersi all'interno del perimetro delineato dai doveri di correttezza e buona fede, il che rende certamente sindacabile, limitatamente a tale profilo, la condotta della banca nello svolgimento di tale attività. Anche se l'esito negativo dell'istruttoria comporta la decisione di non concedere al richiedente ulteriore credito ed è motivata dalla situazione di oggettiva difficoltà finanziaria in cui egli versa, ciò non toglie che la condotta della banca possa essere censurabile [ ... leggi tutto » ]

Cattivo pagatore a cui è stata rifiutata l'apertura di un mutuo

Simone di Saintjust - 13 novembre 2012

Io e mio marito abbiamo chiesto mutuo prima casa di 50 mila euro: abbiamo così scoperto, dopo 15 giorni di pratica avviata e in seguito rifiutata, che mio marito risulta cattivo pagatore. Abbiamo indagato ed effettivamente ad aprile 2009 ha ritardato di pagare 3 rate di 55€ a una finanziaria per poi saldare il tutto a fine giugno 2009. Quindi il suo nome rimane legato alla sigla di cattivo pagatore nella banca dati di queste società fino a giugno 2011 (24 mesi per 2 o più rate tardive). Ora, il direttore di banca ci ha detto che cercherà comunque di [ ... leggi tutto » ]

Crif e segnalazione che impedisce la concessione di un mutuo

Simone di Saintjust - 9 novembre 2012

Sono giorni (più di 20) che una finanziaria che sta negoziando la concessione di un mutuo per me. E' stata inviata una raccomandata alla CRIF per avere dettagli su una segnalazione riguardante il mio nominativo. Tutt'ora non abbiamo niente, siamo senza risposta. Come mi devo comportare. Perchè aspettiamo quella risposta per procedere con la richiesta di un mutuo. [ ... leggi tutto » ]



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca