Ivass (ex isvap) - istituto per la vigilanza sulle assicurazioni

Polizza rc auto - conservazione della classe di merito del veicolo nel caso di trasferimenti di proprietà endo familiari

Giovanni Napoletano - 19 aprile 2018

Come è noto la legge Bersani (legge 40/2007) stabilisce che l'impresa di assicurazione, in tutti i casi di stipulazione di un nuovo contratto, relativo a un ulteriore veicolo della medesima tipologia, acquistato dalla persona fisica già titolare di polizza assicurativa o da un componente stabilmente convivente del suo nucleo familiare, non può assegnare al contratto una classe di merito più sfavorevole rispetto a quella risultante dall'ultimo attestato di rischio conseguito sul veicolo già assicurato. Ma cosa accade, ad esempio, se la moglie, in separazione dei beni, che possiede un veicolo con la classe di merito più favorevole, vende al marito [ ... leggi tutto » ]

Polizze assicurative abbinate ai prestiti - l'ivass chiarisce che il rimborso al cliente è dovuto anche nei casi di estinzione anticipata parziale del finanziamento

Piero Ciottoli - 30 luglio 2017

Le polizze abbinate ai finanziamenti di banche e altri intermediari finanziari (payment protection insurance, PPI) hanno lo scopo di proteggere il cliente in presenza di eventi pregiudizievoli (ad esempio, morte, invalidità permanente, infortunio, malattia, perdita dell'impiego) che possano limitare la sua capacità di rimborso oppure quando l'immobile oggetto del mutuo ipotecario risulti danneggiato a causa di incendio, crollo o altro evento rovinoso. In caso di sinistro la compagnia di assicurazione provvede a corrispondere un indennizzo. Spesso le polizze PPI abbinano copertura vita e copertura danni (ad esempio un'assicurazione sulla vita e una polizza per il caso di malattia o infortunio [ ... leggi tutto » ]

Problemi con agenzia assicurativa? » ecco come effettuare correttamente un reclamo all'ivass

Andrea Ricciardi - 1 marzo 2017

In caso di problemi con un'agenzia assicurativa, dopo aver tentato la conciliazione con la stessa, è possibile effettuare un reclamo direttamente all'ivass: in questo intervento vi spieghiamo come. Se si ha un problema con un'impresa di assicurazione, la prima cosa da fare è inviare un reclamo direttamente all'impresa interessata. Fatto ciò, se non si riceve risposta entro 45 giorni oppure non si è soddisfatti della risposta fornita è possibile rivolgersi all'IVASS (istituto per la vigilanza sulle assicurazioni). Ma come si presenta un reclamo? Vi spieghiamo tutto nei paragrafi successivi con un'utile guida. [ ... leggi tutto » ]

Dematerializzazione del certificato di assicurazione e controlli online tramite la banca dati delle coperture assicurative - il viminale prende atto del flop

Eleonora Figliolia - 5 settembre 2016

Come è noto, a decorrere dal 18 ottobre 2015 è cessato l'obbligo di esporre sul veicolo il contrassegno che la compagnia di assicurazione consegnava all'assicurato unitamente al certificato di assicurazione. Sappiamo anche che non sono mancate le difficoltà operative per il controllo on line della copertura assicurativa da parte delle forze dell'ordine: il mancato tempestivo aggiornamento della banca dati ministeriale (gestita dall'IVASS) che attesta la copertura rc auto e l'estensione di validità delle coperture, ha infatti subito evidenziato criticità importanti, causando non pochi problemi agli automobilisti. Ora, il Codice della Strada stabilisce che per poter circolare il conducente di un [ ... leggi tutto » ]

Prevenzione e contrasto di comportamenti fraudolenti nel settore delle assicurazioni per la responsabilità civile auto » le banche dati dei sinistri, dei testimoni e dei danneggiati

Giovanni Napoletano - 17 giugno 2016

Bisogna sempre tener presente che le truffe ai danni delle compagnie operanti nel settore assicurativo per la responsabilità civile auto si riverberano poi sui costi che il consumatore è costretto a corrispondere per una polizza. Solo per fare un esempio, per un neopatentato napoletano il premio RC auto può andare da 1356 a 3909 euro, vale a dire, prendendo a riferimento il costo più basso, almeno settecento euro in più rispetto a un giovane automobilista che vive a Berlino o a Monaco di Baviera. Allo scopo di rendere più efficace la prevenzione e il contrasto di comportamenti fraudolenti nel settore [ ... leggi tutto » ]



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca