Famiglia separazione decorrenza assegno di mantenimento

Revisione dell'assegno di mantenimento - decorre dal provvedimento giudiziale e non da quando sono maturati i presupposti di modifica

Annapaola Ferri - 31 luglio 2015

In materia di revisione dell'assegno di mantenimento, il diritto a percepirlo di un coniuge ed il corrispondente obbligo a versarlo dell'altro, nella misura e nei modi stabiliti dalla sentenza di separazione o dal verbale di omologazione, conservano la loro efficacia, sino a quando non intervenga la modifica di tale provvedimento, rimanendo del tutto ininfluente il momento in cui di fatto sono maturati i presupposti per la modifica o la soppressione dell'assegno. Ne consegue che, in mancanza di specifiche disposizioni, la decisione giurisdizionale di revisione non può avere decorrenza anticipata al momento dell'accadimento innovativo, rispetto alla data della domanda di modifica [ ... leggi tutto » ]

Assegno per il mantenimento della figlia minore - il coniuge obbligato non può chiedere il rendiconto delle spese al coniuge affidatario

Tullio Solinas - 19 giugno 2015

Quando, in sede di separazione personale dei coniugi, i figli siano stati affidati, con provvedimento presidenziale o con sentenza definitiva, ad uno dei coniugi, l'assegno posto a carico del coniuge non affidatario, quale suo concorso agli oneri economici derivanti dal mantenimento della prole, è determinato in misura forfettariamente proporzionata alle sostanze dei genitori, al numero ed alle esigenze dei figli. Il coniuge non affidatario non ha diritto ad un rendiconto delle spese effettivamente sostenute per il suddetto mantenimento. Inoltre, in materia di assegno di mantenimento per i figli, la relativa domanda proposta da uno dei genitori nei confronti dell'altro, se [ ... leggi tutto » ]

Mantenimento e affidamento dei figli » decreti sono subito esecutivi

Andrea Ricciardi - 11 giugno 2013

È immediatamente esecutivo il decreto emesso in materia di mantenimento dal tribunale in sede di modifica delle condizioni di divorzio. E ciò anche se il provvedimento risulta già gravato da reclamo: deve infatti essere interpretata in modo estensivo la disposizione contenuta nell'articolo 4 della legge 74/1987, modificata dalla legge 80/2005, secondo cui la sentenza di primo grado è immediatamente esecutiva per la parte riguardante i provvedimenti di natura economica. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione la quale, con la pronuncia 10064/13, ha sancito che: In materia di revisione delle disposizioni concernenti l'affidamento dei figli e di quelle relative alla [ ... leggi tutto » ]

Pignoramento a causa di arretrati con assegni mantenimento

Marzia Ciunfrini - 9 novembre 2012

Dopo anni di dura lotta per il mantenimento, il giudice ha deciso che devo dare gli arretrati di circa 5000 euro. Io sono d'accordo a darglieli, ma soltanto che voglio darli a rate, dato che mi trovo in cassaintegrazione. L'avvocato di mia moglie vuole farmi il pignoramento. La mia domanda è questa:  possono farmi il pignoramento anche se ho messo per iscritto che voglio pagare a rate? [ ... leggi tutto » ]

Assegno di mantenimento e la sua mancata prestazione

Simone di Saintjust - 9 novembre 2012

Come procedere per recuperare la mancata prestazione dell'assegno di mantenimento posto a carico di mio marito, mai pagato? Lui è titolare di impresa individuale. Si può agire sul reddito della sua impresa e come? Si possono fare più pignoramenti contemporaneamente? Presso terzi, mobiliare (macchina) e sulla sua impresa. [ ... leggi tutto » ]



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca