eredità - riduzione termini per accettazione con beneficio inventario

Quando il chiamato rinuncia all'eredità o perde il diritto di accettare

Ludmilla Karadzic - 22 Ottobre 2014

Come ben sanno i creditori, la legge mette a disposizione uno strumento molto efficace a loro tutela nel caso in cui vi sia accettazione dell'eredità con beneficio di inventario. Lo scopo della tutela è quello di abbreviare il termine decennale per l'accettazione. L'articolo 481 del codice civile, infatti, può prevedere la fissazione di un termine perentorio per l'accettazione, più breve di quello decennale. Chiunque vi abbia interesse, può chiedere che l'autorità giudiziaria fissi un termine più breve entro il quale il chiamato deve dichiarare se accetta o rinuncia all'eredità (actio interrogatoria). Legittimati a proporre l'azione sono i chiamati ulteriori, cioè [ ... leggi tutto » ]

Beneficio d'inventario » procedura e nozioni utili

Andrea Ricciardi - 26 Febbraio 2014

L'accettazione con beneficio di inventario dell'eredità è regolata dall'articolo 490 del Codice Civile. Come noto, chi è chiamato all'eredità di un defunto può accettarla puramente e semplicemente, oppure con il beneficio di inventario. Se si accetta con beneficio di inventario, il patrimonio del defunto resta distinto dal patrimonio dell'erede. L'erede sarà, pertanto, tenuto a pagare i debiti del defunto solo nei limiti dell'attivo della massa ereditaria. In pratica, i creditori del defunto si potranno, eventualmente, soddisfare solo sul patrimonio del defunto e per un valore non superiore ad esso. Dichiarazione di accettazione con beneficio di inventario dell'eredità L'accettazione col beneficio [ ... leggi tutto » ]

Prescrizione dei termini per l'accettazione dell'eredità

Simone di Saintjust - 14 Marzo 2013

L'articolo 480 del codice civile stabilisce che la prescrizione decennale del diritto di accettare l'eredità decorre dal giorno di apertura della successione. Ma, ci si chiede se, in caso di successiva scoperta di un testamento olografo, i termini di decorrenza per la prescrizione del diritto di accettare l'eredità non debbano riferirsi al giorno in cui il diritto può essere fatto valere, e cioè alla data in cui si ha notizia del testamento olografo, non conosciuto al momento dell'apertura della successione. In pratica, la domanda è se sia possibile leggere le disposizioni previste all'articolo 480 alla luce di quanto stabilito dall'articolo [ ... leggi tutto » ]

Usufrutto dopo la successione di un immobile - come agire

Ludmilla Karadzic - 14 Gennaio 2013

In caso di successione per un immobile del quale ad un erede tocca usufrutto (pari a circa il 30% del valore) ed altro erede tocca nuda proprietà (il 70% rimanenete del valore) chi paga l'ici e le varie tasse una volta fatte le volture di successione?? Può essere ereditato usufrutto di parte di immobile? Esempio: coniuge deceduto lascia in eredità senza testamento 50% di più immobili a moglie e più figli, mentre l'altro 50% degli immobili è di proprietà della moglie. Può essere fatta divisione della comunione ereditaria concordando che gli usufrutti vadano alla moglie e le nude proprietà ai [ ... leggi tutto » ]

Debiti ereditati e l'accettazione con beneficio d'inventario

Simone di Saintjust - 9 Gennaio 2013

Il mio compagno ora trentaduenne, alla morte del padre nel 1992, all'età di 13 anni ha ereditato insieme ai suoi due fratelli maggiorenni beni immobili e debiti che non sono riusciti poi pagare. E' stata pignorata una palazzina di tre piani. Ora il mio compagno al momento dei fatti era minorenne. Mi chiedevo se non c'è modo per far rivalsa sui debiti, in quanto all'epoca dei fatti sono stati i suoi fratelli a firmare al suo posto di accettare l'eredità per poi scoprire di avere debiti superiore ai crediti? [ ... leggi tutto » ]

Beneficio d'inventario in accettazione eredità e problema con inps

Andrea Ricciardi - 21 Dicembre 2012

Nel giugno 2011 morì mio padre e subito avviammo l'iter per la successione, accettando l'eredità con beneficio di inventario (tutti, sia mia mamma che io e le mie sorelle). L'eredità consiste in una panda anno 2000 e circa 1.500 metri quadri di terreno agricolo E3 (vale a dire nulla di gran valore ma solo un legame affettivo). L'altro giorno nell'eseguire il passaggio di proprietà della panda abbiamo scoperto 2 fermi amministrativi e conseguentemente, andati dall'equitalia, anche diversi debiti tra cui molte tasse della Camera di Commercio e relativi versamenti Inps; ciò detto mio padre si cancellò dall'artigianato nel 1992 ma, [ ... leggi tutto » ]

Pignoramento immobiliare dopo la morte del debitore

Lilla De Angelis - 6 Novembre 2012

Se il debitore muore e gli eredi non accettano l'eredità, contro chi si promuove un pignoramento immobiliare? [ ... leggi tutto » ]

Inventario per accettazione eredità - bolli e diritti di cancelleria

Genny Manfredi - 26 Ottobre 2012

Vorrei sapere se esistono dei compensi standard per la redazione di un inventario da parte di un cancelliere del tribunale per una pratica di accettazione dell'eredità con beneficio di inventario. Avendo eseguito un accettazione con beneficio di inventario, e dopo aver fatto la richiesta di nomina di un cancelliere (e non di un notaio) vorrei sapere se il costo del cancelliere verrä richiesto a me in prima persona e se si piu o meno di quanto. [ ... leggi tutto » ]

Debiti di un genitore in vita e possibile rivalsa sui suoi figli

Loredana Pavolini - 25 Ottobre 2012

Io vivo all'estero e non sono in contatto con mio padre (patrigno) e apparentemente sembra che lui abbia dei debiti con il comune. E vero che io devo pagare i suoi debiti? A) Mia madre si e risposata quando io e mia sorella eravamoo bambini, B) Grazie al suo trattamento la polizia mi ha messo in una instituzione dove ho finito le mie scuole, mi hanno messo in una instituzione durante le mie scuole elementari. C) Io penso che l'OMNI e la polizia abbiano tolto la patria potesta di mio padre, perche pensavano che fossi in pericolo e mi hanno [ ... leggi tutto » ]

Pignoramento e tempi di liquidazione dopo vendita dei beni

Andrea Ricciardi - 17 Ottobre 2012

Io e mia madre ci siamo costituiti per un pignoramento avvenuto ai danni di mio padre per essere considerati come eredi accettando solo i crediti. La casa di mio padre è già stata venduta, l'udienza di suddivisione è già avvenuta. Volevo sapere quanto tempo ci vuole per essere liquidati. [ ... leggi tutto » ]