Ingiunzione pagamento

Accertamento fiscale a società » notifica valida solo presso la sede legale

Gennaro Andele - 6 agosto 2014

Oggi affrontiamo uno dei temi più discussi in tema di notifica di accertamento fiscale ad una società: è valida o meno la notifica effettuata presso le sedi diverse dalla sede legale? In caso di accertamento fiscale notificato ad una società, questo è valido solo se la notifica degli atti tributari riguardanti la persone giuridica avviene presso la sede legale. Ciò è quanto disposto dalla CTR (Commissione Tributaria Regionale) della Lombardia, con sentenza 1679/14. Da quanto si evince dalla sentenza in esame, dunque, l'accertamento fiscale notificato ad una società è valido solo se la notifica degli atti tributari riguardanti la persone [ ... leggi tutto » ]

Ingiunzione fiscale - impariamo a conoscerla

Ludmilla Karadzic - 25 luglio 2014

Molti comuni, in passato, hanno già utilizzato l'ingiunzione fiscale per la riscossione delle proprie entrate. A far data dal 31 dicembre 2013 i comuni sono liberi di decidere di non affidarsi ad Equitalia per la riscossione dei propri tributi e delle sanzioni amministrative (multe), ed operare direttamente o tramite società delegate emettendo un'ingiunzione di pagamento (l'ingiunzione fiscale, appunto) a cui potranno seguire direttamente le azioni esecutive. Per i tributi locali (ICI, IMU, TARSU, TIA, TASI, TARES, ecc.), e per le sanzioni amministrative per violazioni del CdS, quindi, la riscossione coattiva potrebbe non essere più effettuata da Equitalia con la cartella [ ... leggi tutto » ]

Le procedure per il recupero crediti societari

Paolo Rastelli - 22 agosto 2013

Nel flusso dei rapporti economici societari è possibile, anzi congenita, la presenza di insoluti di pagamento. Il recupero "forzoso" di questi richiede tempi più o meno lunghi a seconda delle cautele adottate dall'imprenditore al momento dell'assunzione del credito. Assolutamente errato è infatti pensare che il riscatto dei crediti societari sia demandato alla sola fortuna. Il buon esito degli stessi è infatti in gran parte demandato all'avvedutezza dell'imprenditore medesimo. Seppur gli insoluti non siano eliminabili in toto possono essere certamente limitati grazie agli strumenti contemplati nel nostro ordinamento giuridico. Inizieremo ad analizzare le "soluzioni" più efficaci e/o veloci del recupero del [ ... leggi tutto » ]

Decreto ingiuntivo e ricorso con ingiunzione di pagamento

Andrea Ricciardi - 22 novembre 2012

Ho ricevuto da uno studio legale copia di ricorso per decreto ingiuntivo in cui il giudice mi ingiunge il pagamento di arredamento acquistato nel marzo 2004 (data fattura 05/03/2004). Premetto che all'epoca era stato richiesto dal venditore un finanziamento non andato a buon fine, per cui la cifra di 5.000 euro è stata saldata con rimessa diretta a seguito di un accordo col fornitore. L'ordine era stato fatto a mio nome, ma i pagamenti sono stati effettuati dal mio ex marito ora irreperibile per cui io mi ritrovo a non avere nessuna quietanza di pagamento. L'unico sollecito di pagamento mi [ ... leggi tutto » ]

Ingiunzione di pagamento per prestazione professionale non pagata

Lilla De Angelis - 2 novembre 2012

Ho avuto una prestazione professionale da un geometra che ha sistemato i progetti e le schede catastali della casa che abbiamo acquistato facendo il rogito nel marzo del 2005. D'accordo con il vecchio proprietario abbiamo scritto nel compromesso che avrei pagato io le spese per il geometra. La prestazione professionale si è svolta e conclusa nel 2004 e ho pagato le fatture che mi ha fatto. Senza avere mai sentito il geometra, a dicembre 2007 mi arriva una raccomandata dove mi dice che ci sono dei conti ancora da saldare. Controllo le fatture e vedo che c'è sempre scritto acconto. [ ... leggi tutto » ]

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca