debiti inadempimento fornitore


Credito al consumo e inadempimento del fornitore – come si risolve il contratto di credito

Tullio Solinas - 3 Giugno 2015


Nei contratti di credito a consumo collegati, in caso di inadempimento da parte del fornitore di beni o servizi, il cliente, dopo aver inutilmente effettuato la costituzione in mora del fornitore, ha diritto alla risoluzione del contratto di credito, se con riferimento al contratto di fornitura di beni o servizi l'inadempimento del fornitore è di grave entità. La risoluzione del contratto di credito comporta l'obbligo della finanziaria di rimborsare al cliente le rate già pagate, nonché ogni altro onere eventualmente applicato. Il cliente ha l'obbligo di segnalare alla finanziaria il grave inadempimento del fornitore di beni o servizi mediante invio [ ... leggi tutto » ]


Credito al consumo e tutela del consumatore

Giovanni Napoletano - 31 Luglio 2013


Il consumatore ha facoltà di adempiere in via anticipata o di recedere dal contratto di credito al consumo senza penalità; non è ammesso il patto contrario.  Se il consumatore esercita la facoltà di adempimento anticipato, ha diritto a un'equa riduzione del costo complessivo del credito. In particolare, l'equa riduzione del costo complessivo del credito comporta che il consumatore è tenuto al pagamento del capitale residuo, degli interessi e altri oneri maturati fino a quel momento e, se previsto dal contratto, al pagamento di un compenso per il creditore non superiore all'uno per cento del capitale residuo. Nel caso di restituzione [ ... leggi tutto » ]


Credito al consumo – inadempimento del venditore

Giovanni Napoletano - 31 Marzo 2011


Nel caso di contratto di credito al consumo legato ad acquisti di beni o servizi può capitare di avere a che fare con situazioni sgradevoli legate all'inadempimento del venditore mentre magari si è già iniziato a pagare le rate del finanziamento. E' bene chiarire che in questi casi non è così automatica come si crede la possibilità di smettere di pagare le rate, soprattutto quando si ritiene, agendo così, di “sollecitare” il venditore (pensiero del tutto errato, considerando che il venditore è già stato totalmente pagato). La regola da tener presente in questi casi - ragionevolmente cauta - è che [ ... leggi tutto » ]


Dalla finanziaria a recupero crediti (senza credito)

Simone di Saintjust - 31 Marzo 2011


Complimenti per il sito veramente interessante e complimenti a chi lo mantiene attivo contribuendovi. Scrivo per ricevere un consiglio su come comportarmi. Circa due anni fa ho attivato un contratto di connessione a internet con un provider. Il contratto si appoggiava a una finanziaria(per forti pressioni del provider). Il provider è poi fallito non fornendo più il servizio e lasciando centinaia di utenti come me in balia delle finanziarie. (tra l'altro il provider è inquisito in quanto vendeva questi pacchetti probabilmente ben sapendo che non sarebbe stato in grado di fornire il servizio, diciamo che si è fatto il gruzzolo [ ... leggi tutto » ]