Conversione del pignoramento

Istanza di conversione del pignoramento - il debitore deve prestare la massima attenzione a rimborsare integralmente il credito azionato

Ornella De Bellis - 23 giugno 2017

L'articolo 495, primo comma, del codice di procedura civile consente al debitore sottoposto ad esecuzione di sostituire alle cose o ai crediti pignorati una somma di denaro pari, oltre alle spese di esecuzione, all'importo dovuto al creditore pignorante e ai creditori intervenuti, comprensivo del capitale, degli interessi e delle spese. L'ultimo comma della medesima norma, tuttavia, dispone che l'istanza di conversione può essere avanzata una sola volta a pena di inammissibilità. Scopo della norma che consente la conversione è favorire il debitore il quale voglia evitare l'esecuzione, ed i rischi connessi, quali, ad esempio, una vendita dei propri beni a [ ... leggi tutto » ]

Conversione e riduzione del pignoramento » l'ultima opportunità per il debitore

Andrea Ricciardi - 9 gennaio 2015

Grazie alla conversione del pignoramento, il debitore può chiedere di sostituire ai beni o ai crediti pignorati una somma di denaro pari, oltre alle spese di esecuzione, all'importo dovuto al creditore pignorante e ai crediti intervenuti, comprensivo del capitale e delle spese. In tal modo i beni pignorati vengono liberati e tornano nella disponibilità del debitore. Quando il valore dei beni pignorati è superiore all'importo delle spese dell'esecuzione e dei crediti dovuti al creditore pignorante e agli eventuali creditori intervenuti, comprensivo del capitale, degli interessi e delle spese, il debitore può presentare al giudice dell'esecuzione un'istanza (anche orale) di riduzione [ ... leggi tutto » ]

Istanza di conversione pignoramento presentata da acquirente immobile » inammissibile se già avanzata nello stesso processo esecutivo

Gennaro Andele - 7 gennaio 2014

Nel caso in cui l'acquirente dell'immobile pignorato presenti istanza di conversione del pignoramento, la stessa è inammissibile se già avanzata nel medesimo processo esecutivo. Infatti, in tema di conversione del pignoramento, l'ultimo comma dell'articolo 495 codice di procedura civile laddove prevede che l'istanza può essere avanzata una sola volta a pena di inammissibilità, va interpretato nel senso di escludere che l'istanza possa essere avanzata più di una volta nello stesso processo esecutivo dal medesimo debitore sottoposto ad esecuzione o dai suoi successori nella stessa posizione giuridica di quest’ultimo. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 27852/13. [ ... leggi tutto » ]

Pignoramento fatto da banca e ceduto a recupero crediti

Chiara Nicolai - 26 novembre 2012

Il pignoramento mi è stato fatto dalla banca ed è stato ceduto interamente ad un agenzia di recupero crediti. Attualmente ho tre locali commerciali. Due dei locali sono pignorati di cui uno è già stata rimesso ripetutamente all'asta , con questi la banca riuscirebbe a coprire tranquillamente il debito. Il terzo locale commerciale,quello che forse riuscirò a vendere è libero da pignoramenti. Il prezzo con cui lo sto vendendo è inferiore a quello di mercato perchè sono costretto per far fronte a questa situazione, il mio desiderio è quello di stipulare un accordo con la banca prima della vendita. Se [ ... leggi tutto » ]

Pignoramento mobiliare per un debito che non è mai stato pagato

Marzia Ciunfrini - 21 novembre 2012

Mi è stato fatto un verbale di pignoramento presso la mia residenza per un debito che il mio ex marito non hai mai pagato. Come posso chiedere la proroga dei 90 giorni (di cui mi ha parlato l'ufficiale giudiziario) per poter prendere accordi e cercare di non farmi portare via i beni pignorati? [ ... leggi tutto » ]



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca