Contratto di comodato e diritto d'uso

Immobile concesso in comodato da un terzo - successiva separazione dei coniugi ed assegnazione della casa familiare

Stefano Iambrenghi - 11 febbraio 2016

Il coniuge affidatario della prole minorenne, o maggiorenne non autosufficiente, assegnatario della casa familiare, può opporre al comodante, che chieda il rilascio dell'immobile, l'esistenza di un provvedimento di assegnazione, pronunciato in un giudizio di separazione o divorzio, solo se tra il comodante e almeno uno del coniugi il contratto in [ ... leggi tutto » ]

Contratto di comodato di un immobile - non è opponibile all'acquirente

Roberto Petrella - 20 gennaio 2016

Il contratto di comodato di un bene stipulato dall'alienante in epoca anteriore al rogito non è opponibile all'acquirente del bene stesso. L'acquirente a titolo particolare del bene concesso in precedenza dal venditore in comodato non può, quindi, risentire alcun pregiudizio dall'esistenza di tale comodato e ha, pertanto, il diritto di [ ... leggi tutto » ]

Contratto di comodato di immobile a favore di un nucleo familiare - non cessa con l'eventuale crisi coniugale

Ornella De Bellis - 5 dicembre 2015

Ove il comodato di un bene immobile sia stato stipulato senza limiti di durata in favore di un nucleo familiare, già formato o in via di formazione, si versa nell'ipotesi del comodato a tempo indeterminato, caratterizzato dalla non prevedibilità del momento in cui la destinazione del bene verrà a cessare. [ ... leggi tutto » ]

La panoramica completa sui diritti reali immobiliari » differenze analogie e gradi di pignorabilità per uso abitazione ed usufrutto

Andrea Ricciardi - 9 novembre 2015

Nell'articolo che segue, forniremo un'ampia panoramica su tutto ciò che concerne i diritti reali immobiliari: dai comuni diritti d'abitazione ed uso fino all'usufrutto. Come noto, i diritti reali immobiliari si caratterizzano per il loro rapporto diretto, non mediato, con la cosa che ne forma oggetto. Dunque, i diritti reali immobiliari [ ... leggi tutto » ]

Nessun rimborso al comodatario per le spese sostenute al fine di conservare il bene ottenuto in comodato, se non urgenti e improcrastinabili

Paolo Rastelli - 2 luglio 2015

Il codice civile esclude il diritto del comodatario al rimborso delle spese sostenute per servirsi del bene concessogli in comodato, prevedendo un'unica eccezione per le spese straordinarie occorse per la conservazione del bene, sempreché le stesse siano state necessarie ed urgenti. Risulta implicitamente esclusa dalla norma la possibilità che possa [ ... leggi tutto » ]

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum



Cerca