Cartelle esattoriali e ingiunzioni fiscali - rottamazione sanatoria condono definizione agevolata saldo stralcio

Riapertura dei termini per la rottamazione ter e nuova chance per coloro che pur aderendo alla rottamazione bis sono sono stati in grado di adempiere puntualmente ai pagamenti rateali previsti

Stefano Iambrenghi - 6 luglio 2019

Il Decreto Legge 34/2019 (decreto Crescita), ha riaperto i termini per aderire alla Definizione agevolata 2018, la cosiddetta rottamazione-ter, per i carichi esattoriali (cartelle esattoriali, avvisi di addebito INPS e avvisi di accertamento esecutivi) affidati all'Agente della riscossione dal primo gennaio 2000 al 31 dicembre 2017. Fino al giorno 31 luglio 2019, si potrà aderire scegliendo di pagare in unica soluzione (entro il 30 novembre 2019) oppure nel numero massimo di 17 rate consecutive la prima delle quali, di importo pari al 20% delle somme complessivamente dovute ai fini della definizione, scadente il 30 novembre 2019 e le restanti, ciascuna [ ... leggi tutto » ]

Definizione agevolata delle cartelle esattoriali (ma anche di avvisi di addebito ed accertamenti immediatamente esecutivi) tramite pagamento a saldo stralcio

Paolo Rastelli - 25 dicembre 2018

Requisiti per beneficiare della definizione agevolata dei debiti esattoriali tramite estinzione a saldo stralcio Possono fruire della definizione agevolata dei debiti esattoriali, tramite estinzione a saldo stralcio, i debitori che si trovano in una situazione di grave e comprovata situazione di difficoltà economica, attestata da un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) del nucleo familiare non superiore ad euro 20 mila. Indipendentemente dal valore dell'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) del nucleo familiare, potranno fruire della definizione agevolata dei debiti esattoriali, tramite estinzione a saldo stralcio, anche i debitori per i quali è stata aperta, alla data di presentazione dell'istanza [ ... leggi tutto » ]

Definizione agevolata dei debiti affidati agli agenti della riscossione dal 2000 al 2017

Roberto Petrella - 21 ottobre 2018

I debiti, di importo residuo superiore ai mille euro, risultanti dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010, e quelli di qualsiasi entità risultanti dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2011 al 31 dicembre 2017 possono essere estinti, senza corrispondere le sanzioni comprese in tali carichi e gli interessi di mora versando integralmente, in unica soluzione, entro il 31 luglio 2019, o nel numero massimo di dieci rate consecutive di pari importo, capitale, interessi legali e aggio. Per quanto riguarda il versamento dilazionato, le rate scadono il [ ... leggi tutto » ]

Annullamento dei debiti affidati agli agenti della riscossione dal 2000 al 2010

Paolo Rastelli - 21 ottobre 2018

I debiti di importo residuo fino a mille euro, comprensivo di capitale, interessi per ritardata iscrizione a ruolo e sanzioni, risultanti dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010, sono automaticamente annullati. Sono esclusi i debiti risultanti dai carichi affidati agli agenti della riscossione derivanti recupero di aiuti di Stato, dalle pronunce di condanna della Corte dei conti, e multe, le ammende e le sanzioni pecuniarie dovute a seguito di provvedimenti e sentenze penali di condanna, le sanzioni diverse da quelle irrogate per violazioni tributarie o per violazione degli obblighi relativi ai [ ... leggi tutto » ]

Definizione agevolata per le cartelle esattoriali - reloaded

Paolo Rastelli - 12 dicembre 2017

1. Si possono rottamare anche le cartelle esattoriali affidate al concessionario della riscossione da gennaio a settembre 2017 Rientrano nell'ambito applicativo della rottamazione i carichi affidati all'Agente della riscossione dal 1° gennaio al 30 settembre 2017: fanno eccezione i soli carichi non rottamabili (rientrano tra questi per esempio, le somme dovute a titolo di recupero di aiuti di Stato oppure i crediti derivanti da pronunce di condanna della Corte dei Conti) e quelli già oggetto di istanza di definizione agevolata per i quali non è stato portato a termine il piano di rateazione accordato. Chi intende aderire alla rottamazione pagherà [ ... leggi tutto » ]

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca