Cartella esattoriale pignoramento stipendio e pensione

Pignoramento esattoriale ed altre procedure cautelari ed esecutive che possono essere attuate dall'agenzia delle entrate-riscossione

Andrea Ricciardi - 25 luglio 2017

Di seguito un'esauriente sintesi di tutte le procedure, sia cautelari che esecutive (ad esempio pignoramento), che possono essere attuate dall'agenzia delle entrate-riscossione, per pendenze debitorie nei confronti di fisco, enti, comuni e via dicendo. Come noto, quando riceviamo una o più cartelle esattoriali per debiti verso lo stato, comuni o [ ... leggi tutto » ]

Lo stipendio anche se esiguo è sempre pignorabile nella misura del quinto dell'intera retribuzione netta

Ludmilla Karadzic - 6 dicembre 2015

La facoltà di escutere il debitore non può essere sacrificata totalmente, anche se la privazione di una parte del salario o dello stipendio è un sacrificio che può essere molto gravoso per il lavoratore scarsamente retribuito. Con l'articolo 545 del codice di procedura civile il legislatore si è dato carico [ ... leggi tutto » ]

L'impignorabilità del minimo vitale si applica solo alla pensione e non allo stipendio

Patrizio Oliva - 5 dicembre 2015

L'articolo 545 del codice di procedura civile prevede che le somme da chiunque dovute a titolo di pensione (ma anche di indennità che tengono luogo di pensione o di altri assegni di quiescenza) non possono essere pignorate per un ammontare corrispondente alla misura massima mensile dell'assegno sociale (minimo vitale) aumentato [ ... leggi tutto » ]

Calcolo della quota effettivamente pignorabile dello stipendio - esempi pratici

Ludmilla Karadzic - 26 luglio 2015

Per comprendere appieno i meccanismi di calcolo della quota effettivamente pignorabile dello stipendio bisogna partire innanzitutto dalla classificazione dei debiti assunti nei confronti del soggetto procedente. Parliamo di debiti ordinari quando il creditore è una banca, un privato o una finanziaria. Siamo quindi nel novero dei prestiti concessi e non [ ... leggi tutto » ]

Il pignoramento della pensione e il nuovo minimo vitale

Ludmilla Karadzic - 22 luglio 2015

Le somme da chiunque dovute a titolo di pensione, di indennità che tengono luogo di pensione o di altri assegni di quiescenza, non possono essere pignorate per un ammontare corrispondente alla misura massima mensile dell'assegno sociale, aumentato della metà. La parte eccedente tale ammontare è pignorabile nei limiti previsti dal [ ... leggi tutto » ]

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca