Assegno scadenze

Ordine di revoca del pagamento per assegno bancario o postale - istruzioni per l'uso e controindicazioni

Ornella De Bellis - 4 ottobre 2014

Le legge stabilisce che l'ordine di non pagare l'importo facciale dell'assegno bancario, o postale, ha effetto solo dopo che sia spirato il termine di presentazione. La norma ha la doppia funzione di garantire la conservazione della provvista, a tutela dell'affidamento del beneficiario, quanto meno fino alla scadenza del termine di presentazione, e di consentire al traente, scaduto tale termine, di riacquistare la libertà di disporre della provvista, potendo l'assegno essere pagato anche successivamente alla scadenza di esso. Il trattario (la banca o Poste Italiane), sulla base del dettato normativo è libero di pagare l'assegno prima della scadenza del termine di [ ... leggi tutto » ]

Assegno emesso ritrovato dopo molti anni e come incassarlo

Simone di Saintjust - 8 novembre 2012

Ho emesso un assegno compilato in ogni sua parte oltre 5 anni fa. Solo oggi il fornitore lo ha ritrovato. Può riscuoterlo comunque? Se si, automaticamente o ha bisogno di una mia autorizzazione? [ ... leggi tutto » ]

Assegno molto datato ritrovato e possibilità di incassarlo

Lilla De Angelis - 6 novembre 2012

Ho ritrovato un assegno degli anni 80 dato in garanzia a mio padre espresso in lire. Posso metterlo all'incasso? Non so neanche se tale conto è ancora in essere. Nel caso fosse estinto come devo procedere? Era fatto dal padre alla figlia e girato a noi per garantire dei beni di magazzino, poi la figlia è mancata, il padre anche e noi non abbiamo voluto insistere. [ ... leggi tutto » ]

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca