Sospensione della patente - detrazione del presofferto

Il periodo di sospensione provvisoria della patente applicata dal Prefetto nelle ipotesi di reato, deve essere detratto dal periodo di sospensione definitivo stabilito dal Tribunale penale.

L’articolo 223, comma 1, del Codice della strada prevede che  “Nelle ipotesi di reato per le quali è prevista la sanzione amministrativa accessoria della sospensione o della revoca della patente di guida, l’agente o l’organo accertatore della violazione ritira immediatamente la patente e la trasmette, unitamente al rapporto, entro dieci giorni, tramite il proprio comando o ufficio, alla prefettura-ufficio territoriale del Governo del luogo della commessa violazione. Il prefetto, ricevuti gli atti, dispone la sospensione provvisoria della validità della patente di guida, fino ad un massimo di due anni …“.

Successivamente, il Giudice penale procederà all’accertamento del reato.

In caso di condanna, applicherà la sanzione amministrativa accessoria della sospensione o della revoca della patente.

La sentenza o il decreto penale, una volta irrevocabili, saranno trasmessi al Prefetto, il quale a sua volta, adotterà un’ordinanza di sospensione o revoca per il periodo di tempo stabilito dal Giudice penale.

Lo stesso Prefetto, tuttavia, dovrà tenere conto del “presofferto”, ossia del periodo di tempo in cui la patente era stata sospesa in via provvisoria, nel corso del procedimento penale.

Tale periodo dovrà quindi essere detratto dal tempo stabilito dal Giudice.

Questi principi sono stati ribaditi dalla giurisprudenza in più occasioni

  1. (Cassazione, sentenza numero 39542/2008, secondo cui: “spetta all’autorità amministrativa di detrarre, in fase esecutiva, il periodo di sospensione presofferto“;
  2. Cassazione, sentenza numero 17650/2008 e Cassazione, Sezioni Unite, sentenza del 21 giugno 2000, numero 20, secondo cui: “la competenza ad irrogare le sanzioni amministrative accessorie ai reati in materia di circolazione stradale appartiene in via generale al giudice ordinario e non al Prefetto, cui spetta solo un potere limitato in via preventiva e cautelare. Tuttavia – si è ripetutamente affermato in giurisprudenza – ciò non comporta che i due periodi di sospensione siano cumulabili, giacché essi sono, invece, complementari, incidendo essi sull’autore della violazione per il medesimo fatto, per il quale il codice della strada prevede, come sanzione amministrativa accessoria, una sola sospensione della patente di guida per un periodo che va da un minimo a un massimo, anche se l’applicazione, prima di essere definitiva, può essere provvisoria e anche se all’applicazione provvisoria e a quella definitiva procedono distinte autorità, tra le quali è il Prefetto, organo di esecuzione delle sanzione amministrativa accessoria, a dover provvedere alla detrazione, obbligatoria, del periodo di sospensione eventualmente presofferto, e senza che vi sia bisogno di esplicita dichiarazione al riguardo da parte dell’autorità giudiziaria“.

22 Giugno 2013 · Antonella Pedone

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Elementare Watson - se non hai la patente nessuna sospensione per guida in stato di ebbrezza
E' preclusa l'applicazione della sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida, prevista ex lege in conseguenza dell'accertata violazione di norme sulla circolazione stradale, nei confronti di chi non l'abbia mai conseguita. Tanto meno, in tal caso, non può esser precluso per un periodo di tempo corrispondente alla durata della sospensione, il diritto ad ottenere lo stesso titolo di abilitazione alla guida (Cassazione numero 667 del 1999;Cassazione S.U. numero 12316 del 2002). Questo il principio enunciato dalla Corte di Cassazione con la sentenza numero 38645 del 19 settembre 2013. Nel caso esaminato, l'imputato veniva ritenuto responsabile della contravvenzione di ...

Guida alla sanzione amministrativa della sospensione della patente
La patente è ritirata dall'organo di polizia che accerta la violazione e del ritiro viene fatta menzione nel verbale che ti viene consegnato. L'organo di polizia che ti ha multato, a questo punto: 1) ti rilascia un permesso provvisorio di guida, al solo fine di consentirti di condurre il veicolo nel luogo di custodia da te stesso indicato nel verbale. 2) deve inviare, la tua patente di guida e una copia del verbale alla prefettura competente, entro cinque giorni dal ritiro. Il prefetto, nei quindici giorni successivi, emana l'ordinanza di sospensione, indicando il periodo in cui la tua patente resta ...

Non può essere sospesa la patente che sarà conseguita da chi commette infrazione guidando con foglio rosa
La sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida può intervenire solo se l'infrazione al codice della strada è stata commessa da chi era in possesso della patente, al momento della commissione del fatto. Il foglio rosa non può ritenersi equivalente alla patente conseguita solo successivamente. Può quindi affermarsi il seguente principio di diritto Non può essere applicata la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida, per illeciti posti in essere con violazione delle norme sulla circolazione stradale, a chi li abbia commessi conducendo veicoli per la cui guida non sia richiesta alcuna abilitazione o, se richiesta, ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su sospensione della patente - detrazione del presofferto. Clicca qui.

Stai leggendo Sospensione della patente - detrazione del presofferto Autore Antonella Pedone Articolo pubblicato il giorno 22 Giugno 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 18 Maggio 2017 Classificato nella categoria multe e sinistri - giurisprudenza di legittimità e di merito - circolari del ministero dei trasporti Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)