Sinistro stradale » In caso di tamponamento quando si applica il concorso di colpa?

In caso di sinistro stradale e tamponamento, quando lo stesso è causato dall'improvvisa frenata del danneggiato, in alcuni casi è applicato il concorso di colpa. Vediamo quali.

Capita spesso che un'autovettura posizionata davanti a noi freni bruscamente tanto da non consentirci di evitare di tamponarla.

In questa fattispecie, la colpa è al 50% di entrambi i veicoli, anche se il sinistro stradale è stato chiaramente provocato dalla brusca frenata del danneggiato.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su sinistro stradale » in caso di tamponamento quando si applica il concorso di colpa?. Clicca qui.

Stai leggendo Sinistro stradale » In caso di tamponamento quando si applica il concorso di colpa? Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 28 marzo 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria multe e sinistri - giurisprudenza di legittimità e di merito - circolari del ministero dei trasporti Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)
  • DOMENICO ANGLANI 7 marzo 2016 at 16:33

    Ieri sono stato coinvolto in un incidente: ero nel parcheggio di un centro commerciale e seguivo la fila delle macchine per arrivare all’uscita.

    Ad un certo punto il veicolo che era davanti a me ha deciso bene di fare retromarcia per cercare di infilarsi in un parcheggio. Nella manovra di retromarcia se ne è venuto addosso alla mia macchina causandomi la rottura del paraurti anteriore.

    A questo punto io sostengo che la colpa è sua perché è stato lui a causare il danno retrocedendo tempestivamente al punto che a detta sua non ha sentito i sensori di retromarcia né tanto meno mi ha visto nello schermo della sua macchina.

    Lui invece sostiene che al massimo la colpa è di entrambi perché secondo lui io non avevo una distanza di sicurezza adeguata.

    Come venirne a capo?

    • Ornella De Bellis 7 marzo 2016 at 17:57

      In questa tipologia di sinistri, per giurisprudenza consolidata (fra tante Cassazione, sentenza 23788/14) c’è sempre la presunzione del concorso di colpa paritario fra i due conducenti.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca