Separazione e animali domestici » Come decidere sull'affidamento?

Animali domestici e separazione - Come decidere chi deve tenerli ?

Sto, purtroppo, affrontando la separazione personale con mio marito: dopo 10 anni di matrimonio, siamo arrivati alla frutta e non abbiamo avuto figli, ma, in compenso, abbiamo uno splendido esemplare di Labrador, di nome Willy.

Sia io che lui vogliamo tenerlo.

Come dobbiamo fare per decidere sull'affidamento?

Animali domestici e separazione personale - E' legittima la facoltà dei coniugi di regolare il mantenimento dell'animale

Il cane di casa, così come il gatto, si sa , è uno di famiglia: è così che quando l'amore finisce e i coniugi effettuano la separazione, risulta normale che essi stabiliscano le condizioni della permanenza in casa e del mantenimento dell'animale.

E' quanto ha deciso il Tribunale di Milano, che con il decreto del 13-03-2013, ha sancito che: L'animale non può essere più collocato nell'area semantica concettuale delle “cose” dovendo essere riconosciuto come “essere senziente”. Non essendo l'animale una «cosa», bensì un essere senziente, è legittima facoltà dei coniugi - in sede di separazione personale - quella di regolarne la permanenza presso l'una o l'altra abitazione e le modalità che ciascuno dei proprietari deve seguire per il mantenimento dello stesso.

L'animale, dunque, cessa di essere assimilato a un semplice bene-oggetto della coppia, ma diventa un essere titolare di diritti, anche dopo lo scioglimento del matrimonio dei padroni.

E il motivo è da ricercarsi innanzitutto nell'entrata in vigore della legge 201/10, ratifica ed esecuzione della Convenzione Europea per la Protezione degli Animali da Compagnia, sottoscritta a Strasburgo il 13 novembre 1987.

Ma sulla decisione del giudice pesa anche la recente riforma del condominio.

Infatti, nella riforma, la legge 220/12, all'articolo 16, si legge che: 1. All'articolo 1138 del codice civile sono apportate le seguenti modificazioni: Le norme del regolamento non possono vietare di possedere o detenere animali domestici.

L'animale è dunque, ormai considerato un essere senziente e non una cosa.

Di fatto, è legittima la facoltà dei coniugi, dopo un'ipotetica separazione personale o divorzio, di regolarne la permanenza presso l'una o l'altra abitazione e le modalità che ciascuno dei proprietari deve seguire per il mantenimento.

28 marzo 2013 · Marzia Ciunfrini


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Separazione » Animale domestico deve vivere con figlio minore
I nostri compagni a quattro zampe stanno acquistando un ruolo di sempre maggiore importanza nelle cause tra coniugi, infatti spesso il Giudice nelle sentenze di divorzio o separazione si pronuncia anche sulla sorte dell'animale. Ma a chi spetta l'affidamento del cane o del gatto quando le coppie scoppiano? Facciamo un ...
Separazione personale » Anche se il matrimonio è stato breve l'assegno di mantenimento va comunque corrisposto
Nell'ambito di una separazione personale, qualora il matrimonio sia stato particolarmente breve, va comunque corrisposto l'assegno di mantenimento da parte del coniuge obbligato. La breve durata del matrimonio può incidere sul quantum dell'assegno di mantenimento, non sul diritto a riceverlo. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con ...
Quando si scioglie la comunione dei beni fra coniugi
La comunione dei beni fra coniugi si scioglie per la dichiarazione di assenza o di morte presunta di uno dei coniugi, per l'annullamento, per lo scioglimento o per la cessazione degli effetti civili del matrimonio, per la separazione personale, per la separazione giudiziale dei beni, per mutamento convenzionale del regime ...
Separazione personale » Fare figli in ritardo per dedicarsi alla carriera non è causa di fallimento del matrimonio: nessun addebito al coniuge
Non va addebitata la separazione personale al coniuge che ha voluto attendere, prima di mettere su famiglia, per puntare sulla propria carriera. Nell'ambito di una separazione personale, l'idea di mettere su famiglia dopo alcuni anni di matrimonio, una volta conseguita una maggiore stabilità lavorativa, non può essere causa del fallimento ...
Tenore di vita goduto durante il matrimonio - Criteri differenti nella quantificazione dell'assegno di separazione e di quello divorzile
In tema di separazione, l'obbligo di assistenza materiale trova di regola attuazione nel riconoscimento di un assegno di mantenimento in favore del coniuge che versa in una posizione economica deteriore e non é in grado, con i propri redditi, di mantenere un tenore di vita analogo a quello offerto dalle ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su separazione e animali domestici » come decidere sull'affidamento?. Clicca qui.

Stai leggendo Separazione e animali domestici » Come decidere sull'affidamento? Autore Marzia Ciunfrini Articolo pubblicato il giorno 28 marzo 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 settembre 2017 Classificato nella categoria famiglia e lavoro - sostegno al reddito - isee e nucleo familiare - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca