Ritiro della patente – Si può chiedere al Prefetto il permesso di guidare per tre ore al giorno

Quando l'infrazione al codice della strada prevede la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida, la patente è ritirata dall'agente di polizia che accerta la violazione.

Forse non tutti sanno che, entro cinque giorni dal ritiro, il conducente a cui e' stata sospesa la patente può presentare istanza al prefetto (ma solo nel caso in cui dalla violazione non sia derivato un incidente) intesa ad ottenere un permesso di guida, per determinate fasce orarie, e comunque non oltre le tre ore al giorno, adeguatamente motivato e documentato per ragioni di lavoro o connesse alle agevolazioni previste dalla legge 104.

Il beneficio, infatti, può essere concesso qualora il conducente riesca a dimostrare che risulta per lui impossibile o estremamente gravoso raggiungere il posto di lavoro con mezzi pubblici, ovvero quando ricorrano i presupposti per fruire delle agevolazioni previste per l'assistenza delle persone con handicap (legge 104/92, articolo 33).

Il prefetto, nei quindici giorni successivi emana l'ordinanza di sospensione (per inciso, qualora questo termine non venga rispettato il titolare della patente può pretenderne la restituzione) indicando il periodo al quale si estende la sospensione stessa. Tale periodo e' determinato in relazione all'entità del danno apportato ed alla gravita' della violazione commessa. Il periodo di durata fissato decorre dal giorno del ritiro della patente.

Il prefetto valuta anche le motivazioni dell'eventuale istanza (con la documentazione allegata) presentata dal conducente cui è stata ritirata la patente, che ha chiesto di ottenere un permesso di guida limitato a determinate fasce orarie. Qualora il prefetto accolga l'istanza finalizzata al permesso temporaneo di guida, il periodo di sospensione e' aumentato di un numero di giorni pari al doppio delle complessive ore per le quali e' stata autorizzata la guida, arrotondato per eccesso.

L'ordinanza, che eventualmente reca l'autorizzazione alla guida, determinando espressamente fasce orarie e giorni, e' notificata immediatamente all'interessato che deve esibirla ai fini della guida nelle situazioni autorizzate.

Questi i principali contenuti dell'articolo 218 del codice della strada.

2 Ottobre 2015 · Giuseppe Pennuto





Se il post ti è sembrato interessante, condividilo con il tuo account Facebook

condividi su FB

    

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Se il post ti è sembrato interessante, condividilo con Whatsapp

condividi su Whatapp

    

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it




Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!