Ravvedimento operoso esteso anche ai tributi locali

Con l'articolo 10 bis del decreto fiscale 124/2019, convertito dalla legge 157/2019 e collegato alla legge di bilancio 2020 160/2019, dal 25 dicembre 2019 è possibile regolarizzare con il ravvedimento operoso la totalità delle entrate tributarie, comprese quelle di competenza degli enti locali come Imu, Tari e tasse regionali (bollo auto), indipendentemente dal ritardo rispetto ai termini previsti di versamento del tributo (anche anni).

In pratica, con il ravvedimento operoso (articolo 13 del decreto legislativo 472/1997) è possibile regolarizzare omessi o insufficienti versamenti e altre irregolarità fiscali, beneficiando della riduzione delle sanzioni: anche se sono iniziate altre attività di accertamento (notifica di inviti a comparire, richiesta di esibizione di documenti, invio di questionari) formalmente comunicate al debitore inadempiente.

Il ravvedimento operoso è inibito esclusivamente dalla notifica degli atti di liquidazione e di accertamento.

La sanzione è pari a:

  • 0,1% del tributo dovuto (ravvedimento brevissimo) per ogni giorno di ritardo, se il pagamento avviene entro quindici giorni dalla data in cui il tributo avrebbe dovuto essere versato;
  • 1,5% del tributo dovuto (ravvedimento breve) se il pagamento avviene nel termine di trenta giorni dalla data in cui il tributo avrebbe dovuto essere versato;
  • 1,67% del tributo dovuto se il pagamento avviene dopo il trentesimo ma entro il novantesimo giorno dalla data in cui il tributo avrebbe dovuto essere versato;
  • 3,75% del tributo dovuto se il pagamento avviene dopo il novantesimo giorno ma entro un anno dalla data in cui il tributo avrebbe dovuto essere versato;
  • 4,29% del tributo dovuto se il pagamento avviene dopo un anno ma entro due anni dalla data in cui il tributo avrebbe dovuto essere versato;
  • 5% del tributo dovuto se il pagamento avviene dopo due anni dalla data in cui il tributo avrebbe dovuto essere versato;

Per un calcolo rapido dell'importo dovuto a seguito di ravvedimento operoso, è possibile utilizzare la risorsa disponibile a questo link.

1 gennaio 2020 · Giorgio Valli

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su ravvedimento operoso esteso anche ai tributi locali. Clicca qui.

Stai leggendo Ravvedimento operoso esteso anche ai tributi locali Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 1 gennaio 2020 Ultima modifica effettuata il giorno 4 gennaio 2020 Classificato nella categoria iuc tarsu tia imu tasi service tax e altri tributi locali Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca