Notifica degli atti a soggetto incapace o minorenne - La capacità del consegnatario va valutata a vista

Se il destinatario non viene trovato nella casa di abitazione o dove ha l'ufficio o esercita l'industria o il commercio, l'ufficiale giudiziario consegna copia dell'atto ad una persona di famiglia o addetta alla casa, all'ufficio o al'’azienda, purché non minore di 14 anni e non palesemente incapace.

Il limite di validità della notifica è quindi quello della palese incapacità del consegnatario, legalmente equiparata all'immaturità di un minore di anni 14. Non è richiesto all'ufficiale giudiziario di compiere indagini particolarmente approfondite sulla capacità del consegnatario, essendo sufficiente un esame superficiale.

Non incide la circostanza che il destinatario dell'atto medesimo si trovi in situazione di incapacità naturale e cioè che si tratti di un soggetto che possiede la capacità di agire solo in determinati momenti, in quanto anziano, o sotto effetto di stupefacenti e di alcolici, o in stato di ipnosi.

Pertanto, non è causa di nullità della notifica la mancata indicazione della maggiore età e della condizione di non palese incapacità del consegnatario dell'atto, salva la prova, da parte del destinatario, della sua minore età e dello stato di palese incapacità, non essendo sufficiente a tal fine la prova della circostanze dello stato di mera incapacità naturale, temporanea.

Così, in sintesi, i giudici di legittimità nella sentenza numero 5669 del 12 marzo 2014.

25 marzo 2014 · Giorgio Valli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su notifica degli atti a soggetto incapace o minorenne - la capacità del consegnatario va valutata a vista. Clicca qui.

Stai leggendo Notifica degli atti a soggetto incapace o minorenne - La capacità del consegnatario va valutata a vista Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 25 marzo 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 2 agosto 2017 Classificato nella categoria notifica atti tributari e contributivi Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.




Cerca