Multa per eredità di un garage da parte di equitalia

Multa per garage che è stato ereditato

Mio padre ha ereditato assieme ad altri parenti un garage a Palermo.

Essendo lui residente in Piemonte non ha mai visto tale garage.  

Inoltre il comune di Palermo ha sanzionato i titolari del garage (ovvero mio padre e gli altri parenti che hanno ereditato il garage).  

Il pagamento della multa è stato diviso equamente in parti uguali.

Prima domanda: mio padre può farsi spedire da Palermo un documento (legale-ufficiale -originale) che attesti che anche lui è l'erede di tale garage? e da chi?

Seconda domanda:  non pagando lui la multa a cosa va incontro? (cartella esattoriale Equitalia dopo un po di anni, con aumento spese dovute alle more e riscossione del quinto dello stipendio?)

Terza domanda: può andare in prescrizione questa multa? e se si in quanto tempo da quando e stata notificata?

Quarta domanda : può rifiutare la sua parte di eredità (anche avendo già firmato documenti?)

Atti di accettazione dell'eredità

Alla prima domanda non è possibile dare risposta.

Bisogna sapere con certezza se suo padre abbia o meno firmato atti di accettazione dell'eredità. Nel qual caso, qualora avesse smarrito copia delle carte sottoscritte, dovrà rivolgersi ai parenti o chiedere una visura catastale del bene.

Se suo padre ha accettato formalmente l’eredità, non può più rifiutarla.

I tributi locali (presumo si tratti di TARSU) si prescrivono nel termine di cinque anni dal giorno in cui il tributo è dovuto o dal giorno dell'ultimo atto interruttivo tempestivamente notificato al contribuente.

Quello che accade, in caso di mancato pagamento dell'accertamento TARSU, è la notifica di una cartella esattoriale (o di una ingiunzione fiscale) cui segue, con le conseguenze che trova ampiamente descritte sia nel forum che nel blog.

3 Ottobre 2012 · Ornella De Bellis




Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) utilizza il form che trovi più in basso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Se il post è stato interessante, condividilo con il tuo account Facebook

condividi su FB

    

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it




Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!