minaccia?

Ieri mattina a mia madre è arrivata una lettera in carta semplice (niente raccomandata), con l'intestazione di una certa Carfin o similare, in cui c;era scritto che se non non avessero pagato e ntro 5 giorni una certa cifra(che possiamo decidere noi visto che in allegato c'era anche un bollettino in bianco), avrebbero mandato l'ufficiale giudiziario per provvedere a portare via tutto quello che abbiamo in casa, la macchina (che è intestata a me e non amio papà ), e che sarebbero venuti con i carabinieri, e nel caso in cui nessuno fosse stato a casa avrebbero provveduto a buttare giù la porta!!!

mia madre è molto in ansia perché 20'anni fa quando mio padre chiuse una piccola attività per fallimento sono venuti davvero a portarci via il salotto....che dite gli diamo 50 euro per farli calmare (so che non cambierà molto)????che palle adesso che mio padre è malato e non può più occuparsi delle sue cose ne stanno uscendo come funghi di finanziarie....

vi chiedo ancora una cosa, visto la vostra estrema disponibilità (speciale), sento parlare di queste associazioni liberi dai debiti, ma cosa è e sopratutto ci si può fidare o alla fine ti chiedono anche loro un compenso enorme(tipo l'ultimo avvocato:)senza riuscire a risolverti la situazione? Vorrei davvero saperne di più!

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda agli esperti, accedi al forum.

7 novembre 2010 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Mantenimento » Figlia vive sola? Madre perde assegno e casa familiare
In tema di separazione, nel caso il figlio affidato andasse a vivere da solo, la madre affidataria perderebbe l'ex casa familiare e il mantenimento della ragazza corrisposto dall'ex coniuge obbligato. Questo importante principio è stato stabilito dalla Corte di Cassazione la quale, con la pronuncia 24510/2013, ha stabilito che: L'avvenuta ...
Accertamento della paternità naturale - Il rifiuto di sottoporsi ad indagini ematologiche costituisce indizio determinante
Nel giudizio promosso per l'accertamento della paternità naturale, il rifiuto di sottoporsi ad indagini ematologiche, anche in mancanza di prova dell'esistenza di rapporti sessuali fra le parti, costituisce un comportamento valutabile da parte dei giudice, di così elevato valore indiziario da potere, anche da solo, consentire la dimostrazione della fondatezza ...
Tutela della Maternità » Anche se moglie è casalinga il coniuge ha diritto ai riposi giornalieri
Tutela della maternità: interessante sentenza del Consiglio di Stato. Viene parificata la posizione della casalinga alla dipendente. I riposi giornalieri spettanti al pubblico dipendente in maternità possono essere usufruiti dal coniuge, sempre pubblico dipendente, la cui moglie è casalinga. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dal Consiglio di Stato con sentenza ...
Debiti e responsabilità patrimoniale dei soci sas
In una Sas i soci accomandanti rispondono solo nei limiti della quota conferita (responsabilità limitata), i soci accomandatari, invece, rispondono illimitatamente e solidalmente per i debiti della società. Da quello che riferisce Lei sarebbe una socia accomandante, pertanto, in assenza di eventuali ed ulteriori vincoli o garanzie prestate, al momento ...
Diritto di abitazione » Alla morte del padre la madre comproprietaria può far cacciare di casa il figlio che non contribuisce alle spese
Diritto di abitazione: morto il padre, la madre comproprietaria può far cacciare di casa la figlia che non contribuisce alle spese. In questi casi scatta, infatti, l'ordine di rilascio dell'immobile: se è intollerabile la convivenza, il diritto del coniuge superstite prevale sul compossesso della figlia che ha già redditi propri. ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su minaccia?. Clicca qui.

Stai leggendo minaccia? Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 7 novembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 13 dicembre 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - eredità successione e donazioni - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca