Il condomino moroso distaccato unilateralmente dal condominio è tenuto a pagare una quota del riscaldamento ?

L’assemblea del mio condominio ha dato mandato all’amministratore di procedere al distacco dall’impianto di riscaldamento centralizzato nell’appartamento di un condomino moroso. E’ lecita la delibera condominiale o si doveva adire le vie legali nei confronti del condomino moroso? Il condomino moroso distaccato unilateralmente dal condominio è tenuto a pagare una quota del riscaldamento ?

Grazie per l’attenzione, Massimo

E’ ammesso il distacco dai servizi comuni in tutti i casi in cui questa possibilità è prevista dal regolamento condominiale.

Lo prevede il comma 3 dell’articolo 63 delle norme di attuazione del codice Civile in base al quale ” In caso di mora nel pagamento dei contributi, che si sia protratta per un semestre, l’amministratore, se il regolamento di condominio ne contiene l’autorizzazione, può sospendere al condomino moroso l’utilizzazione dei servizi comuni che sono suscettibili di godimento separato”.

Ovvio che se il condomino è moroso non pagherà alcun tipo di quota relativa al riscaldamento, motivo per cui in queste situazioni è sicuramente più conveniente la scelta di un decreto ingiuntivo che è l’unico sistema perchè il condominio possa recuperare le quote non versate.

18 Febbraio 2009 · Antonio Scognamiglio

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Il condomino che se ne distacca è tenuto a corrispondere esclusivamente le spese di conservazione dell'impianto centralizzato di riscaldamento
E' legittima la rinuncia di un condomino all'uso dell'impianto centralizzato di riscaldamento, anche senza necessità di autorizzazione o approvazione da parte degli altri condomini, purché l'impianto non ne sia pregiudicato, con il conseguente esonero, dall'obbligo di sostenere le spese per l'uso del servizio centralizzato. Il condomino che decide di rinunciare all'uso dell'impianto di riscaldamento centralizzato è tenuto a pagare esclusivamente le spese di conservazione dell'impianto stesso e non ha alcuna rilevanza, in tal senso, la disposizione eventualmente contraria contenuta nel regolamento di condominio (anche se di natura contrattuale) essendo quest’ultimo un contratto atipico meritevole di tutela solo in presenza di ...

Chi acquista un appartamento da un condomino moroso è tenuto a pagare i canoni condominiali degli ultimi due anni
L'articolo 63 delle disposizioni per l'attuazione del Codice civile, al quarto comma, dispone che chi subentra nei diritti di un condomino è obbligato solidalmente con questo al pagamento dei contributi relativi all'anno in corso e a quello precedente. Tale articolo si riferisce, in particolare, all'ipotesi in cui il venditore dell'appartamento risulti moroso nei confronti del condominio, e pone a carico dell'acquirente dell'immobile il pagamento dei contributi condominiali sia dell'anno in corso, sia di quello precedente, in regime di responsabilità solidale. E' quanto hanno ribadito i giudici della Corte di cassazione nell'ordinanza 16975/2005. ...

Le spese giudiziali per il recupero del credito possono essere poste a totale carico del condomino moroso
È legittima la delibera dell'assemblea condominiale che ponga a totale carico del condomino le spese processuali liquidate dal giudice nei confronti dello stesso condomino moroso con un decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo. Invece, è affetta da nullità la delibera dell'assemblea condominiale che incida sui diritti individuali di un condomino, come quella che ponga a suo totale carico le spese del legale del condominio per una procedura stragiudiziale iniziata contro di lui, in mancanza di una sentenza che ne sancisca la soccombenza. In tale ultima evenienza, infatti, si è di fronte ad una autoliquidazione di spese stragiudiziali da parte del condominio, e ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il condomino moroso distaccato unilateralmente dal condominio è tenuto a pagare una quota del riscaldamento ?. Clicca qui.

Stai leggendo Il condomino moroso distaccato unilateralmente dal condominio è tenuto a pagare una quota del riscaldamento ? Autore Antonio Scognamiglio Articolo pubblicato il giorno 18 Febbraio 2009 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria condominio - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • imma 22 Febbraio 2010 at 16:12

    può un condomino moroso pagare a rate il debito di un anno?per gravi situazioni econimiche la mia consuocera si trova in questa situazione debitatoria.pensionata e null altro.può pagare una cifra modesta al mese all amministratore che la minaccia di sfratto da parte del proprietario.