DSU ISEE » nucleo familiare di compagni conviventi

DSU ISEE - compagni conviventi appartengono allo stesso nucleo familiare?

Ho letto e riletto le vostre indicazioni per l'inserimento o meno del convivente non coniugato nel modello ISEE ai fini di assegno familiare e nido.

Io e il mio compagno conviviamo da 5 anni e abbiamo insieme, tra un mese, due figli.

Per la prima figlia il caaf mi ha sempre fatto inserire i suoi redditi nel MIO isee, ma leggendo ora le vostre indicazioni sono quasi sicura che non dovevo.

Mi confermate che io con le bambine costituisco un NUCLEO FAMILIARE e lui con le bambine un altro?

Se tutto questo è vero vuole dire che per 3 anni ho pagato piu del dovuto al NIDO. Cosa posso fare con il Caf che mi ha fatto sbagliare???

Grazie mille. Roberta

Stato di famiglia e nucleo familiare per soggetti conviventi

Io non salterei subito a conclusioni affrettate: quando due persone, che non hanno vincoli dimostrabili di parentela, matrimonio, affinità, adozione, o tutela, convivono sotto lo stesso tetto, possono o meno far parte dello stesso nucleo familiare.

Siano A e B i due soggetti non legati dai vincoli sopra elencati. E sia A il soggetto che occupa l'unità abitativa e vi ha residenza anagrafica.

Sia B il soggetto che, in epoca successiva, vuole stabilirsi nell'unità abitativa già occupata da A.

Sono possibili due scenari.

1) B si reca in anagrafe e chiede la residenza. L'ufficiale d'anagrafe, in mancanza di altre indicazioni, presume che B sia legato ad A da rapporti di parentela o matrimonio o affinità o adozione o tutela. Oppure, persume che fra i due esistano vincoli affettivi.

L'ufficiale d'anagrafe iscrive allora B nella stessa famiglia anagrafica di A.

2) B si reca in anagrafe e chiede la residenza. I soggetti B ed A rendono all'ufficiale d'anagrafe una dichiarazione congiunta in cui affermano che non sono legati da vincoli di parentela, matrimonio, affinità, adozione, tutela o affettivi.

Aggiungono che la convivenza sotto lo stesso tetto è motivata da rapporto giuridico (colf, locazione stanza appartamento ad esempio) oppure occasionale (ad esempio studio, lavoro per ospitalità e breve periodo).

L'ufficiale d'anagrafe crea allora per B una famiglia anagrafica diversa da quella già esistente ed a cui appartiene A.

Nel caso (1) A e B appartengono allo stesso nucleo familiare [sempre che non esistano altre circostanze che impediscano un unico nucleo familiare, come ad esempio può essere il fatto che B (o A) sia coniugato o che B (o A) risulti a carico fiscale di altri - ma non ci dilunghiamo

Nel caso (2) A e B non fanno sicuramente parte dello stesso nucleo familiare.

Un'ultima precisazione sul vincolo di affettività: si tratta di qualcosa di non definibile e molto soggettivo.

Due estranei qualsiasi potrebbero essere o meno legati da vincolo di affettività. Nessuno può affermare il contrario se i due soggetti affermano esistere fra loro vincoli di affettività.

Così due estranei di sesso opposto che convivono (i compagni), pur avendo generato figli e allevandoli, possono dichiarare l'esistenza fra loro di vincoli di affettività o possono anche affermare che fra loro tali vincoli non esistono.

Conclusioni

Se Roberta ed il suo compagno non hanno dichiarato nulla al momento dell'iscrizione anagrafica di residenza dell'una o dell'altro, allora Roberta ed il suo compagno fanno parte dello stesso nucleo familiare e la DSU/ISEE comprende redditi e patrimoni di entrambi.

21 marzo 2010 · Andrea Ricciardi


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Nucleo familiare fiscale, nucleo familiare ISEE, nucleo familiare ISEEU e nucleo per gli assegni familiari
In principio era la “famiglia anagrafica”, quella che si rileva dallo storico "stato di famiglia" che, almeno una volta, chiunque di noi ha chiesto agli uffici dell'anagrafe comunale. Poi fu introdotto il nucleo familiare ISEE, come strumento di valutazione - nelle speranze del legislatore, oggettivo ed equo - finalizzato a ...
Nucleo familiare standard nella dichiarazione sostitutiva ISEE - guida alla individuazione dei componenti
Per aver diritto all'erogazione di prestazioni sociali agevolate,  gli assegni familiari o il bonus elettrico (sconti sulla bolletta della luce) è richiesta la presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica che richiede la conoscenza del concetto di componenti del nucleo familiare ai fini ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente). La dichiarazione sostitutiva ...
Assegno per il nucleo familiare – sussiste anche per la famiglia di fatto
Il genitore di figli naturali riconosciuti ha diritto all'assegno familiare. In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione, con la sentenza del 18 giugno 2010, numero 14783. Nel caso di specie, il ricorrente era coniugato con una persona, ma conviveva da anni con altra persona. Dalla convivente aveva ...
DSU ISEE per minorenne - Nucleo familiare con padre non convivente non coniugato e senza figli riconosciuti con altre donne
Ho letto che per una coppia di fatto come la mia il nucleo famigliare è quello dello stato di famiglia: mamma e bambino, perchè il papà è residente altrove e non siamo sposati. Vorrei sapere se a Torino esiste una delibera specifica per cui va considerato anche il padre per ...
Canone RAI in bolletta elettrica e famiglia di fatto
In relazione alla definizione di famiglia anagrafica rileva la certificazione del Comune competente: il Regolamento Anagrafico della Popolazione Residente (Decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 1989, n. 223) prevede, all'articolo 13, che i soggetti effettuino dichiarazioni anagrafiche quali la costituzione di nuova famiglia o di nuova convivenza, mediante apposita ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su dsu isee » nucleo familiare di compagni conviventi. Clicca qui.

Stai leggendo DSU ISEE » nucleo familiare di compagni conviventi Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 21 marzo 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 25 febbraio 2017 Classificato nella categoria famiglia e lavoro - sostegno al reddito - isee e nucleo familiare - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

  • Livio48 28 maggio 2012 at 13:45

    E’ tutto chiaro quello che è stato detto.
    Ho una domanda:
    Io e la mia compagna non abbiamo dichiarato nulla al momento dell’iscrizione anagrafica di residenza dell’una e dell’altro, quindi facciamo parte dello stesso nucleo familiare e la DSU/ISEE comprende redditi e patrimoni di entrambi.
    Come facciamo per ottenere nuclei familiari disgiunti?
    In comune (all’ufficio anagrafe) ci hanno detto che non è possibile tornare indietro; è vero?
    Occorre adire le vie legali?
    Ringrazio in anticipo per qualsiasi chiarimento.
    Saluti
    Livio 48

    • Ornella De Bellis 28 maggio 2012 at 14:26

      Tralasciando le vie legali, sempre utili a chi dovrebbe tutelare e quasi mai al tutelato, più semplicemente occorre che uno dei due cambi residenza per un pochino, e poi ritorni lì, da dove è venuto. Questa volta, però, andrà contestualmente comunicato da entrambi (basta produrre un atto di notorietà) che fra i due soggetti che andranno a convivere sotto lo stesso tetto non esistono vincoli di parentela, nè di affettività.

      Dovrà dichiararsi che la convivenza è motivata da semplice offerta di ospitalità per motivi di lavoro, di studio, di assistenza o altro.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca