Voci pignorabili in busta paga

Sono un dipendente di una azienda privata ed eseguo molte trasferte di lavoro, molte voci in busta sono riferite appunto a rimborsi e/o una tantum dedicate appunto al sostentamento in trasferta.

La domanda è, sono pignorabili all'interno del quinto?

I rimborsi spese (forfetari o analitici) legati a missioni del lavoratore dipendente non sono pignorabili, mentre è pignorabile l'eventuale indennità di trasferta percepita dal lavoratore comandato ad operare, per conto dell'azienda, in luoghi lontani dall'abituale sede.

Ciò che rileva, tuttavia, è come sono classificate in busta paga le singole voci relative a rimborso spese ed alle indennità erogate dal datore di lavoro, anche in relazione agli aspetti fiscali o al contratto di lavoro collettivo.

Per intenderci, il giudice intima al datore di lavoro di prelevare al debitore una determinata quota della retribuzione netta, intesa come composta da voci stipendiali ed indennità. E' il datore di lavoro, poi, a dover effettuare materialmente il prelievo da trasferire al creditore che ha promosso l'azione esecutiva.

Ed in questo è talvolta condizionato da convenienze e/o problematiche fiscali che impediscono una netta distinzione fra rimborso spese ed indennità di trasferta.

12 gennaio 2015 · Ornella De Bellis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento stipendio

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Violazione dell'obbligo di mantenimento dei figli - Rilevanza sul piano penale
Lo stato di bisogno dei minore è presunto, salvo i casi in cui egli abbia personali autonome risorse economiche o finanziarie sufficienti in grado di permettere a chi ne ha il contingente affidamento l'utilizzazione finalizzata all'autonomo sostentamento. Nulla perciò rileva che il genitore affidatario, o la sua famiglia di origine, ...
Cessione del quinto » Istruzioni per l'uso
La cessione del quinto dello stipendio: di cosa si tratta? Ecco un piccolo vademecum per il debitore. La cessione del quinto è un prestito non finalizzato all'acquisto di uno specifico bene o servizio ed è disciplinato dalla normativa sul credito al consumo. La cessione del quinto: generalità La Cessione del ...
Contratti di prestito – cessione del quinto dello stipendio
La cessione del quinto dello stipendio è un prestito non finalizzato all'acquisto di uno specifico bene o servizio ed è disciplinato dalla normativa sul credito al consumo. Il prestito attraverso la cessione del quinto dello stipendio può essere richiesto esclusivamente dal lavoratore dipendente, sia pubblico che privato, il quale ottiene ...
Trattamento di fine rapporto in busta paga ad aprile - il modulo per la domanda al datore di lavoro
Con lo stipendio di aprile 2015 sarà possibile ottenere il pagamento della quota maturanda del trattamento di fine rapporto come parte integrativa della retribuzione. Di questa nuova opportunità potranno beneficiare i lavoratori dipendenti del settore privato che hanno un rapporto di lavoro in essere da almeno sei mesi presso la ...
Pignoramento presso la residenza del debitore – beni non pignorabili
L'articolo 514 del codice di procedura civile prevede una lista di beni di prima necessità non pignorabili: 1) le cose sacre e quelle che servono all'esercizio del culto; 2) l'anello nuziale, i vestiti, la biancheria, i letti, i tavoli per la consumazione dei pasti con le relative sedie, gli armadi ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca