Dati negativi censiti da CRIF e provenienti dal Tribunale per una snc di cui ero socio attualmente sottoposta a procedura fallimentare – Potrebbero compromettere l’esito di una mia richiesta di piccolo prestito?

Nel 2013 ero socio di una snc che è fallita e la procedura fallimentare è ancora aperta: ho fatto una visura in CRIF Ottobre 2020 in base alla quale mi è stato comunicato che che non risultano presenti dati a lei riferibili in EURISC – il sistema CRIF di informazioni creditizie. La informiamo che, nella banca dati Informazioni da Tribunali e Uffici di Pubblicità Immobiliare gestita da CRIF risultano uno o più atti a lei attribuibili per i quali sono attualmente presenti informazioni aggiuntive, che indicano intervenute variazioni o rettifiche degli atti successivamente alla loro iscrizione o trascrizione.”

La domanda è questa: in teoria, se volessi acquistare un bene del valore di, per esempio, 5000 euro, la società finanziaria, consulterebbe solo le informazioni EURISC, informazioni creditizie, o anche Informazioni da Tribunali e Uffici di Pubblicità Immobiliare? In sostanza, potrei accedere al credito al consumo di piccoli importi? Non parlo di mutui ipotecari o simili …

Difficile rispondere alla sua domanda: ogni istituto di credito ha le proprie procedure nell’istruire il dossier informativo relativo ad una richiesta di prestito e nel valutare o interpretare i dati acquisiti dai Sistemi di Informazione creditizia (SIC) o dalle altre banche dati (come quelle specializzate nel raccogliere ed organizzare gli eventi pregiudizievoli in cui è stato coinvolto il richiedente).

Tuttavia, si può sicuramente affermare che le informazioni provenienti dai tribunali e dagli Uffici di Pubblicità Immobiliare sono destinate, principalmente, al settore commerciale e imprenditoriale: si tratta, cioè, di dossier che vengono forniti alle società che ne fanno richiesta e che le utilizzano per classificare l’affidabilità della propria controparte nei rapporti d’affari.

Ciò non toglie che qualche istituto di credito (o finanziaria) possa far ricorso ai dati censiti per informativa commerciale al fine di definire meglio il merito creditizio del richiedente il prestito.

25 Ottobre 2020 · Ornella De Bellis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Cattivi pagatori e schedatura nei SIC – Informazioni da Tribunali e Uffici di Pubblicità Immobiliare
Si tratta di informazioni pubbliche, ossia messe a disposizione di tutti i soggetti interessati dalle fonti stesse da cui provengono (Tribunali e Uffici di Pubblicità Immobiliare - le ex Conservatorie), che riguardano il valore patrimoniale degli immobili posseduti da persone fisiche e giuridiche e permettono di valutare eventuali situazioni di insolvenza. Elenchiamo di seguito alcuni esempi di informazioni di questo tipo: Domanda Giudiziale, Ipoteca Giudiziale, Ipoteca Legale, Pignoramento Immobiliare, Sentenza di Fallimento, Sequestro. ...

Società fornitrici di informazioni commerciali - Tempi di conservazione dei dati negativi provenienti dai Tribunali per un imprenditore censito
Come è noto, esistono società che offrono informazioni commerciali consistenti nella valutazione della situazione economica, finanziaria e patrimoniale, e nella segnalazione di eventuali rischi relativi ad operatori commerciali ed imprenditori. Si tratta, in particolare, delle società associate in ANCIC (Associazione nazionale tra le imprese di informazione commerciale e di gestione del Credito) e FEDERPOL (Federazione italiana degli istituti privati per le investigazioni, per le informazioni e per la sicurezza). Il codice deontologico sulle informazioni commerciali adottato nel 2016 dall'Autorità Garante per la protezione dei dati personali, individua le adeguate garanzie e modalità di trattamento dei dati personali a tutela dei ...

Come procedere se i dati negativi riportati in centrale rischi non vengono aggiornati?
Mi chiamo Andrea e sono un sacerdote: un mio parrocchiano, collaboratore stretto, nel mese di ottobre 2016 mi ha confidato di voler prendere un prestito per risolvere una situazione debitoria appartenente al passato. Essendo a conoscenza dei suoi problemi gli ho consigliato di verificare la sua situazione presso la banca dati Crif. Abbiamo riscontrato un'ipoteca iscritta a suo nome su dei beni di cui lui non era proprietario (ottobre 2016). Ci siamo attivati consultando un commercialista, un avvocato e un geometra e siamo riusciti ad ottenere (in data 12 maggio 2017) la cancellazione di questa ipoteca presso la Conservatoria dei ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Dati negativi censiti da CRIF e provenienti dal Tribunale per una snc di cui ero socio attualmente sottoposta a procedura fallimentare – Potrebbero compromettere l’esito di una mia richiesta di piccolo prestito?