Indennità di malattia e verifica inadempimenti ex articolo 48 bis DPR 602/1973


Aspetto un bonifico dall’INPS per indennità di malattia di 5100 euro al lordo e 3500 euro al netto delle ritenute.

Vorrei sapere per quanto riguarda la verifica degli inadempienti se l’indennità di malattia è inclusa e se il limite dei 5000 € viene considerato al lordo o al netto delle ritenute.

In sostanza l’articolo 48 bis del Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) 602/1973, dispone che prima di effettuare, a qualunque titolo, il pagamento di un importo superiore a cinquemila euro, la Pubblica Amministrazione deve verificare se il beneficiario e’ inadempiente all’obbligo di versamento derivante dalla notifica di una o più cartelle esattoriali per un ammontare complessivo pari almeno a tale importo e, in caso affermativo, non deve effettuare il pagamento e deve segnalare la circostanza all’agente della riscossione competente per territorio, ai fini dell’esercizio dell’attività di riscossione delle somme iscritte a ruolo.

Quindi l’oggetto della verifica è sicuramente all’importo netto da versare al debitore inadempiente (nella fattispecie 3500 euro), l’unico che servirebbe a compensare eventuali cartelle esattoriali non pagate dal beneficiario, fermo restando che la parte del lordo destinato all’INPS per i contributi e all’erario per l’imposta IRPEF non potrebbe contribuire a ridurre il debito esattoriale del beneficiario.

Se ne conclude che i 3500 euro che l’INPS deve bonificarle, dovrebbero arrivare sani e salvi sul suo conto corrente.

19 Dicembre 2020 · Chiara Nicolai



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Indennità di malattia e verifica inadempimenti ex articolo 48 bis DPR 602/1973