Verbale di violazione al Codice della Strada (CdS) – Notifica al trasgressore ed all’obbligato in solido


Argomenti correlati: ,

Un verbale di violazione al CdS non pagato dal trasgressore entro i 60 giorni può essere notificato all’obbligato in solido dopo che è trascorso questo periodo? E in questo caso l’obbligato in solido dovrà pagare lo stesso importo che doveva pagare il trasgressore?

Nel caso in cui vi sia stata contestazione immediata, al trasgressore, della violazione al Codice della Strada, la notifica del verbale della sanzione amministrativa collegata all’infrazione avviene tramite consegna nelle mani del trasgressore del verbale originale, solitamente redatto a mano su moduli prestampati. A tale contestazione immediata deve seguire la notifica di copia del verbale (quindi con lo stesso importo della sanzione amministrativa), entro 100 giorni, al proprietario (o all’usufruttuario, all’acquirente con patto di riservato dominio, all’utilizzatore a titolo di leasing) del veicolo (a bordo del quale è stata commessa l’infrazione) quando coobbligato e trasgressore non sono la medesima persona.

Qualora non ci si trovi di fronte ad una contestazione immediata, il verbale dev’essere notificato, entro 90 giorni, oppure ad uno dei soggetti solidalmente obbligati (il proprietario del veicolo, in genere) che risultino registrati al PRA alla data dell’accertamento.

13 Agosto 2021 · Giuseppe Pennuto



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Verbale di violazione al Codice della Strada (CdS) – Notifica al trasgressore ed all’obbligato in solido