Vendita di immobile di proprietà del debitore e distribuzione del ricavato ai familiari


Ho alcune problematiche economiche con alcune finanziarie cui tre già accodate, con decreto del giudice, al 20% della pensione e una banca che ha ceduto il credito ad una società che farà lo stesso iter. Il quesito che vorrei chiedere è: sono in procinto di vendere un immobile, con il ricavato volevo fare una donazione alla mia famiglia (figli e qualcosa alla moglie per il proprio libretto postale). Qualora questa società o altri enti tipo Agenzia di riscossione vogliano effettuare un prelievo forzato, possono anche accedere al conto dei riceventi la donazione per soddisfare il pagamento?

Sicuramente il creditore procedente non potrebbe mai pignorare il conto corrente di un non parente non debitore che abbia ricevuto un bonifico dal debitore stesso di una parte della liquidità ricavata dalla vendita dell’immobile. Potrebbe, tuttavia, pignorare il conto corrente intestato al debitore rimpinguato dal ricavato della vendita immobiliare.

Inoltre, il creditore procedente potrebbe ottenere dal giudice la revocatorie dell’atto di compravendita ex articolo 2901 del codice civile, qualora, fra l’altro, fosse in grado di dimostrare che l’acquirente fosse stato a conoscenza della situazione debitoria del venditore ed avesse fruito di uno sconto particolare sul valore dell’immobile.

23 Maggio 2022 · Annapaola Ferri



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Vendita di immobile di proprietà del debitore e distribuzione del ricavato ai familiari