Vendita dell’unico immobile di proprietà del debitore esattoriale – Possibili conseguenze


Cosa rischio se mio padre, debitore esattoriale per una somma ingente, estingue un mutuo a mio nome con una parte del ricavato della vendita dell’unico immobile a suo nome?
Grazie per la risposta, siete gentilissimi

Ammesso che sull’immobile non sia stata iscritta ipoteca dall’Agenzia delle Entrate Riscossione, l’alienazione del bene è soggetta ad azione revocatoria, ex articolo 2901 del codice civile, su richiesta del creditore esattoriale.

Qualora l’immobile fosse venduto e l’atto di compravendita sottoposto a revoca, il debitore esattoriale dovrebbe restituire al compratore il ricavato della vendita.

E veniamo al figlio beneficiario dell’importo necessario ad estinguere una obbligazione a proprio carico: si tratta di una donazione nulla poiché manca il requisito della forma dell’atto pubblico. Inoltre, anche la donazione risulterebbe revocabile ex articolo 2901 del codice civile: in altre parole il figlio beneficiario corre il rischio di dover restituire al creditore esattoriale del donante, o al compratore dell’immobile, l’importo ricevuto in dono.

24 Novembre 2021 · Michelozzo Marra



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Vendita dell’unico immobile di proprietà del debitore esattoriale – Possibili conseguenze