Ulteriori approfondimenti pignoramento conto corrente cointestato


Facendo seguito al quesito del pignoramento del conto corrente cointestato in cui viene versato la sola pensione pari a Euro 1300 gradirei sapere se posso prelevare il minimo vitale che e maggiore alla pensione e cosa dovrei fare per prelevare dato che se bloccano solo la metà non potrei vivere senza la pensione bloccata e ne provvedere ai bisogni della mia famiglia.

Se l’accredito della pensione è stato effettuato prima della notifica del pignoramento alla banca, il debitore pignorato può prelevare, con l’intermediazione di un funzionario della filiale di banca o dell’ufficio postale, l’importo del rateo accreditato fino a 1380 euro circa (tre volte l’importo massimo dell’assegno sociale).

Se l’accredito della pensione viene effettuato, invece, dopo la notifica del pignoramento alla banca terza pignorata ed il debitore non è stato in grado, nel frattempo, di comunicare all’INPS un nuovo IBAN per l’accredito della pensione, il rateo spettante al debitore intestatario o cointestatario del conto corrente può essere decurtato del 20% per la parte eccedente il minimo vitale (ovvero per la parte che eccede 690 euro circa – minimo vitale pari ad una volta e mezza l’importo massimo dell’assegno sociale).

16 Luglio 2022 · Patrizio Oliva



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Ulteriori approfondimenti pignoramento conto corrente cointestato