Treni troppo cari? – Interviene il Codacons

Vorrei sapere se è normale che un treno per una brevissima tratta, ovvero ad esempio Roma-Napoli, venga a costare per un consumatore quasi 35 euro: gli aumenti sono diventati esponenziali facendo riferimento all’anno addietro.

Possibile che nessuno intervenga?

Il Codacons è favorevole ad un incremento della capienza dei treni a lunga percorrenza, portandola dal 50% odierno all’80%, purché le società ferroviarie si impegnino a ridurre le tariffe e a reintrodurre prezzi scontati in favore dei passeggeri: lo afferma l’associazione dei consumatori in una nota.

L’emergenza Covid ha di fatto determinato un incremento delle tariffe ferroviarie a discapito degli utenti.

Italo e Trenitalia, per far fronte alle minori entrati causate dalla riduzione dei posti disponibili sui vagoni, hanno eliminato molte offerte e promozioni sui biglietti, con la conseguenza che spostarsi in treno su tratte a lunga percorrenza e sull’AV costa oggi mediamente di più rispetto al periodo pre-coronavirus.

Ad esempio con Trenitalia, per viaggiare questo venerdì da Roma a Napoli in alta velocità, occorre spendere in media 38,90 euro, mentre nel 2019 si trovavano facilmente biglietti per la stessa tratta a 24,90 euro; sempre sulla Roma-Napoli e nel medesimo giorno, con Italo occorre spendere 33,90 euro, contro biglietti a partire da 19,90 euro in vigore nel 2019.

È evidente quindi che un incremento della capienza dei treni all’80% dovrà essere necessariamente condizionato ad un riposizionamento delle tariffe ferroviarie, che devono tornare ai livelli pre-Covid, considerato che l’incremento dei prezzi dei biglietti sta provocando un danno economico ai viaggiatori italiani.

15 Settembre 2020 · Gennaro Andele

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Caos treni: disservizi ritardi e cancellazioni - Quali sono i diritti dei consumatori?
A causa dell'incendio di una cabina elettrica a Firenze, qualche giorno fa è avvenuto il caos nelle ferrovie italiane: sono rimasto quasi dieci ore in stazione e ho perso una giornata di villeggiatura. Ne ho viste di tutti i colori, gente disperata per ritardi a lavoro, eccetera. Vorrei sapere quali sono i diritti di noi consumatori in questi casi e se possiamo essere rimborsati. ...

Cancellazione protesto - dopo quanti anni interviene?
Vorrei sapere se dopo 10 anni dall'ultima cambiale non pagata effettivamente si ritorna riabilitati, considerando che vorrei richiedere un mutuo. Premetto che 2 settimane fa ho provato ad acquistare uno smartphone del valore di 400 € a rate e la richiesta e perfettamente riuscita. Ciò significa che sono perfettamente riabilitato o solo perché l'importo da me richiesto era minimo? ...

Batteria dello smartphone dura troppo poco? - Prima di pensare al cambio ecco qualche trucco per consumare meno energia
Il mio smartphone, ad un anno dall'acquisto, si scarica sempre più velocemente: prima di passare, a malincuore, all'acquisto di una nuova batteria, vorrei sapere se ci sono espedienti per consumare meno energia. Potete aiutarmi? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Treni troppo cari? – Interviene il Codacons