Trasferimento di residenza con contratto di locazione transitorio


Argomenti correlati:

Ho quasi 30 anni e ho deciso che quest’anno mi iscriverò in un’università del Nord, anche se sarò una non frequentante, dal momento che ho bisogno di un ambiente tranquillo per studiare (la casa dei miei genitori è troppo piccola) ho trovato una casetta in affitto nel mio stesso comune di residenza (nel Sud Italia): il proprietario dell’immobile vuole farmi un contratto di locazione transitorio come studentessa e mi chiedo se potrò, con questo tipo di contratto, trasferire la residenza nella mia nuova casetta.

Con un contratto di locazione regolarmente registrato presso l’Agenzia delle Entrate, può essere richiesto il trasferimento di residenza, dal momento che l’inquilino, dovrà esclusivamente dichiarare, con il modello ministeriale che le anagrafi nazionali devono utilizzare per raccogliere le dichiarazione di residenza dei cittadini (qui un esempio), che egli intende cambiare l’abitazione nell’ambito dello stesso comune e che occupa legittimamente la nuova abitazione in quanto intestatario del contratto di locazione regolarmente registrato presso l’Agenzia delle Entrate di … in data xx/xx/xx al numero …, consapevole che, ai sensi dell’articolo 5 della legge 47/2014, in caso di dichiarazione mendace, l’iscrizione anagrafica sarà nulla (chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo non può chiedere la residenza nè l’allacciamento a pubblici servizi in relazione all’immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge).

20 Settembre 2020 · Giorgio Martini



Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?