Testamento olografo e divisione ereditaria – Serve un notaio?

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!



Mia madre, tramite testamento olografo ha lasciato in eredità 2 diversi appartamenti specificando quale lasciare a me e quale lasciare a mio fratello: vi chiedo se dopo la pubblicazione del testamento sarà necessaria una ulteriore divisione oppure gli immobili verranno assegnati direttamente e accatastati così come descritto nel testamento?

Se tutti gli eredi accettano l’eredità e nessuno degli eredi eccepisce violazione della quota di legittima a lui spettante, la divisione ereditaria può dirsi perfezionata: serve, tuttavia, il notaio per la pubblicazione del testamento (articolo 620 del codice civile), la trascrizione delle accettazioni (articolo 2648 del codice civile) con le conseguenti annotazioni (riguardanti i trasferimenti di proprietà intervenuti con l’accettazione dell’eredità) nella Conservatoria dei Pubblici Registri immobiliari.

Sarà poi necessario procedere alle volture catastali (che il notaio può eseguire nell’interesse dell’acquirente:) rilevanti per il pagamento dell’imposta dopo la dichiarazione di successione ai fini fiscali presso l’Agenzia delle Entrate (anche qui il notaio può provvedere alla registrazione della dichiarazione di successione per conto del cliente).

5 Giugno 2022 · Carla Benvenuto



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?





Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!