Comproprietà e possibilità di accesso alla casa in cui vive un genitore superstite


Il codice civile prevede, in genere, il diritto del comproprietario di accedere alla casa locata per poterla mostrare agli eventuali acquirenti

Mia madre è morta a febbraio dove ha lasciato una casa, ha scritto mia mamma un testamento dove mio fratello single può abitare nella casa fino alla morte ma che comunque siamo proprietari tutti i fratelli e sorelle della casa, anche se ora lui non è single, ma ha una compagna, a me non fanno entrare nella casa dei miei genitori sia lui che la compagna (che non c’entra assolutamente nulla con la casa ma si è intrufolata) il mio quesito è: posso ugualmente entrare nella abitazione essendo tutti proprietari anche se lui ha un testamento? il suo testamento implica che io non possa entrare nella abitazione dei miei genitori? oppure che lui può solamente abitare fino alla morte così come c’è scritto nel testamento? può lui non farmi entrare nell’abitazione? Visto che c’è anche mio padre anziano incosciente di intendere dove io non posso andare a trovare.

Il codice civile prevede, in genere, il diritto del proprietario (nella fattispecie il comproprietario) di accedere alla casa locata per poterla mostrare agli eventuali acquirenti, oppure per quantificare e programmare interventi di manutenzione straordinaria finalizzati ad evitare o limitare danni a terzi ed alla proprietà a seguito di cedimenti strutturali, infiltrazioni, eccetera.

In tal senso, per analogia e per i motivi appena indicati, si potrebbe chiedere al detentore del diritto di abitazione di consentire l’accesso (in tempi concordati) al proprietario in quota dell’appartamento.

Oppure di potrebbe chiedere al tribunale, con il supporto di un avvocato, la nomina a tutore legale del genitore superstite, riconosciuto incapace di intendere e di volere.

La soluzione migliore, tuttavia, resta quella di trovare un accordo con il detentore del diritto di abitazione sulla base non tanto del diritto di comproprietà, ma dell’esigenza di poter visitare periodicamente il genitore comune, esigenza esclusivamente dettata da motivi di affetto.

4 Ottobre 2022 · Marzia Ciunfrini

Altri post che potrebbero soddisfare le esigenze informative di chi è giunto fin qui


Se il post è stato interessante, condividilo con i tuoi account Facebook e Twitter

condividi su FB     condividi su Twitter

Questo post totalizza 212 voti - Il tuo giudizio è importante: puoi manifestare la tua valutazione per i contenuti del post, aggiungendo o sottraendo il tuo voto

 Aggiungi un voto al post se ti è sembrato utile  Sottrai  un voto al post se il post ti è sembrato inuutile

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it

Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!



Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Debiti e recupero crediti » Comproprietà e possibilità di accesso alla casa in cui vive un genitore superstite. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.