Stipendio pagato in contanti alla badante, che adesso reclama le retribuzioni asseritamente non corrisposte da luglio 2018


Argomenti correlati:

Mia madre è morta: lei aveva una badante con busta paga regolare (non agenzia) ma la pagava sempre i contanti, facendosi firmare la busta. Ora la badante dice di non essere stata pagata. Sono tenuto al pagamento in quanto erede?

Dal primo luglio 2018, per attestare l’avvenuto pagamento della badante non basta esibire le buste paga controfirmate dalla lavoratrice, ma bisogna dimostrare l’intervenuto accredito dello stipendio, anche per importi stipendiali inferiori ai mille euro. E’ quanto ha stabilito il comma 910 della legge 205/2017 (Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020).

Pertanto, in qualità di erede della datrice di lavoro lei è obbligato a soddisfare le richieste della badante per tutto il periodo in cui non riuscirà a dimostrare di aver effettuato il dovuto bonifico alla lavoratrice, almeno a far data dal luglio 2018.

23 Luglio 2020 · Tullio Solinas



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Stipendio pagato in contanti alla badante, che adesso reclama le retribuzioni asseritamente non corrisposte da luglio 2018