Spese mediche sostenute durante un soggiorno in Austria


Mi sono trovato in Austria e sono stato colpito da infarto: sono stato ricoverato all’AHK di Vienna: mia moglie ha dovuto pagare 150 euro al pronto soccorso e poi dopo una settimana di ricovero ho dovuto pagare il 10% di quanto é costato il ricovero anche se ho fornito la card con codice fiscale e tessera sanitaria. Volevo chiedere se é corretto, visto che se un cittadino austriaco viene ricoverato in un ospedale italiano tramite pronto soccorso non paga nulla.

Tutto corretto: in Austria le spese mediche, anche qualora effettuate in pronto soccorso, sono coperte se, e solo se, il malato è convenzionato con la cassa malattia dello stato federale di appartenenza.

Lei scrive: volevo chiedere se é corretto, visto che se un cittadino austriaco viene ricoverato in un ospedale italiano tramite pronto soccorso non paga nulla.

L’esempio che lei riporta è irrilevante. In Italia anche un nigeriano se viene ricoverato in un ospedale italiano, tramite pronto soccorso, non paga nulla. Ma se lei si recasse per turismo in Nigeria e le venisse un infarto, potrebbero essere costretto a pagare le cure i suoi eredi, dal momento che difficilmente riporterebbe a casa la pelle.

22 Ottobre 2021 · Michelozzo Marra



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Spese mediche sostenute durante un soggiorno in Austria