Spese funerarie e imposte pagate dagli eredi sul saldo di conto corrente del defunto – L’imponibile presunto per il calcolo della tassa di successione

Ho ricevuto in eredità da mio zio (in quanto figlia di un suo fratello deceduto), un terzo dell importo del suo conto corrente: in fase di successione detto importo é stato gravato del 10% di presunzione e successivamente del 6% di imposte. Ora mi chiedo se le spese del funerale che ammontano a 4000 euro fossero state prelevate direttamente dal conto corrente dello zio defunto, io avrei avuto un importo minore sul quale calcolare le imposte?

Per chi non ne fosse al corrente, va precisato che per determinare la base imponibile in materia di imposta sulle successioni, si considerano compresi nell’attivo ereditario denaro, gioielli e mobilia per un importo pari al 10% del valore globale netto imponibile dell’asse ereditario, anche se non dichiarati o dichiarati per un importo minore. E’ a questa disposizione che accenna la nostra lettrice quando si rifwerisce ad una eredità gravata dal 10% di presunzione.

Questa premessa è utile anche per rispondere alla domanda che è stata proposta: il saldo di conto corrente del defunto viene rilevato alla data del decesso e con il saldo al decesso rientra a far parte della base imponibile su cui verrà successivamente calcolato il 10% di presunzione.

Ne discende che eventuali prelievi operati dagli eredi in epoca successiva al decesso, anche utilizzati per le spese funerarie (eventuali importi a debito contratti in vita dal de cuius e documentalmente accertati, vengono direttamente defalcati dall’attivo ereditario) non comportano una variazione dell’imposta di successione dovuta dagli eredi.

Tanto è vero che l’importo delle spese funerarie effettivamente sostenute potrà essere detratto nel limite complessivo di 1.550 euro in sede di dichiarazione dei redditi degli eredi.

25 Luglio 2020 · Rosaria Proietti

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Successione in atto e somme lasciate dal defunto su conto corrente - Perchè la banca crea problemi e non liquida il saldo agli eredi?
Un mese e mezzo fa è venuto a mancare mio padre ed io e mio fratello, abbiamo ereditato (con quote pari al 50%) diversi beni (immobili e non): tra le varie cose si configura un conto corrente intestato a mio padre. Per poter entrare in possesso della mia quota, ho informato la banca, consegnando il certificato di morte e la documentazione anagrafica inerente la successione. L'istituto di credito, però, per liquidare la mia parte, ha richiesto obbligatoriamente anche la presenza di mio fratello in banca, che deve dare il suo assenso. Il problema è che lui è fuori per lavoro ...

Come si ripartiscono le spese funerarie - In particolare per il rinnovo della concessione del loculo assegnato al genitore defunto?
La mia domanda riguarda la ripartizione delle spese legate al proseguimento della concessione del loculo di mio padre defunto. Mia madre è ancora viva (non capace di intendere e di volere) ricoverata presso casa protetta ha un amministratore di sostegno che amministra in toto i suoi beni pensione e fondo costituito dalla vendita del suo appartamento. In marzo scade la concessione del loculo di mio padre e vorrei sapere come devono essere ripartite le spese del rinnovo tra la moglie e le tre figlie (la spesa è di circa 2200 euro). ...

Costituisce motivo di accettazione tacita dell'eredità un bonifico da me disposto dal conto corrente cointestato con il defunto padre ad un conto corrente intestato solo a me?
Mio padre è deceduto alle ore 21 nel mese di dicembre e durante la notte ho fatto un bonifico, dal suo conto cointestato con me, sul mio conto corrente per dar fronte alle spese del funerale. Volevo sapere se avendo fatto il bonifico ho accettato automaticamente l'eredità oppure posso ancora accettare l'eredità con inventario o rinunciare. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Spese funerarie e imposte pagate dagli eredi sul saldo di conto corrente del defunto – L’imponibile presunto per il calcolo della tassa di successione