Sollecito pagamento

In riferimento al quesito posto in precedenza, voglio precisare che la data di notifica 05/2001 è relativa ad una cartella di pagamento e non ad un avviso di accertamento.
Dunque, alla data odierna cosa si può fare, ammesso che si possa fare qualcosa, visto che i termini di 60gg per impugnare la cartella del 2001 sono sepolti ad oggi e che dopo 10 anni giunge l'avviso di sollecito del pagamento.
E' ammissibile il tutto? Come procedere?
Saluti

E' chiaro adesso che la pretesa INPS di riscuotere somme del 93/94 poteva non essere prescritta quando è stato notificato (probabilmente per compiuta giacenza) l'avviso di accertamento sottostante la cartella esattoriale del 2001. Questa mi sembrava essere una sua curiosità, espressa nella domanda precedente.

Andrebbe fatto un tentativo per capire se è prescritta la cartella esattoriale del 2001. Il 16 marzo 2012 sembrerebbe fuori dalla finestra decennale. Ma, temo, che ci siano state precedenti comunicazioni interruttive dei termini di prescrizione (o avvii di azioni esecutive, anche infruttuose).

Comunque, un accesso agli atti presso Equitalia varrebbe la pena di effettuarlo. Non si sa mai ...

17 aprile 2012 · Giovanni Napoletano

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Cartelle esattoriali originate da multe » Si al ricorso per sollecito di pagamento
Chiunque riceva solleciti di pagamento per cartelle esattoriali originate da multe per il codice della strada non pagate può ancora presentare ricorso presso il giudice di pace e sperare nell'annullamento dell'intero debito maturato verso la pubblica amministrazione. Il ricorso, infatti, può essere proposto non solo nei confronti della cartella di ...
Riscossione coattiva esattoriale e pignoramento - Opposizione all'esecuzione e agli atti esecutivi
Nella riscossione coattiva esattoriale si può impugnare la cartella di pagamento, regolarmente notificata, al fine di contestare il diritto del creditore di procedere ad esecuzione forzata per vizi sostanziali. In pratica per: contestare la legittimità dell'iscrizione a ruolo del debito (omessa notifica dell'atto presupposto, cioè dell'avviso di addebito, del verbale ...
Mancato pagamento cartelle esattoriali – cosa è l'intimazione al pagamento o avviso di mora
Gli avvisi di intimazione (o "avvisi di mora") vengono inviati dall'Agente della Riscossione dopo che sia decorso un anno dalla notifica della cartella. In mancanza, l'Agente della Riscossione non potrebbe - decorso il detto anno - attivare le procedure esecutive. L'avviso di intimazione contiene: le generalità del destinatario dell'atto; il ...
Avviso di mora non preceduto dalla regolare notifica dell'atto impositivo - bisogna impugnarli entrambi
In tema di riscossione delle imposte, l'avviso di mora assolve due funzioni: la prima, equivalente a quella del precetto ed avente carattere necessario, consiste nell'accertare il mancato pagamento del debito tributario e nell'intimare al contribuente l'effettuazione del versamento dovuto entro un termine ristretto, con l'avvertenza che in mancanza si procederà ...
Notifica della cartella esattoriale mediante raccomandata con avviso di ricevimento
La notifica della cartella esattoriale emessa per la riscossione di sanzioni amministrative è disciplinata dall'articolo 26 del dpr 602/1973: pertanto la notifica può essere eseguita direttamente da parte dell'esattore mediante raccomandata con avviso di ricevimento. In tema di riscossione delle imposte, la notifica della cartella esattoriale può avvenire anche mediante ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca