Ingiunzione al pagamento di sanzioni amministrative per violazione del Codice della Strada che sarebbero state notificate 12 anni fa


Quando i verbali di sanzione amministrativa per violazione del Codice della Strada sarebbero stati notificate 12 anni fa





Ho ricevuto per posta il 5/10/2022, da parte del comune in cui vivo, un documento avente per oggetto sollecito di pagamento-avviso di intimazione di atto di ingiunzione, per tre multe per CdS il 31/08/2010, 16/01/2010 e 29/12/2010, che scrivono avermi notificato rispettivamente il 22/10/2010, 29/05/2010 e il 27/02/2011, di cui io non ho mai ricevuto nulla. Riportano anche un numero registro.

Vi chiedo gentilmente se posso oppormi dal momento che sono trascorsi 12 anni e nel caso se sia possibile in autotutela e cosa scrivere per non sbagliare e annullare la mia opposizione. Grazie infinite.

Bisogna considerare che gli atti in genere, ed in particolare quelli notificati via posta, possono risultare correttamente notificati per compiuta giacenza in occasione di una temporanea e prolungata assenza del destinatario ed in conseguenza ad una concatenazione di eventi sfortunati (ragion per cui il destinatario potrebbe non essere al corrente della notifica degli atti correttamente intervenuta ai fini giuridici).

La notifica di un verbale di sanzione amministrativa deve essere notificato entro 90 giorni dalla data dell’infrazione. La cartella esattoriale o l’ingiunzione fiscale (avviso di intimazione o sollecito di pagamento che dir si voglia) conseguente all’omesso pagamento della sanzione amministrativa deve essere notificata entro cinque anni dalla data dell’avvenuta infrazione al codice della strada.

Per evitare che in sede di ricorso in autotutela prima (ed eventualmente, poi, in sede giudiziale) la polizia municipale possa esibire le relate di notifica per le sanzioni amministrative in parola e per gli atti successivi interruttivi dei termini quinquennali di prescrizione, bisognerà innanzitutto chiedere – con accesso agli atti, al locale ufficio comunale preposto alla gestione delle sanzioni amministrative – copia delle relate di notifica inerenti le sanzioni amministrative presuntivamente consegnate nel biennio 2010-2011 e delle successive comunicazioni interruttive dei termini quinquennali di prescrizione.

Bisognerà tener conto, infine, dello stop del decorso dei termini di prescrizione nel periodo di sospensione dell’attività di riscossione coattiva a favore della Pubblica Amministrazione decisa, per legge, causa emergenza Covid19, dal giorno 8 febbraio 2020 al 31 agosto 2021.

Solo dopo aver esaminato la documentazione richiesta si potrà valutare se vale la pena presentare ricorso in autotutela: va ricordato, inoltre, che la presentazione del ricorso amministrativo in autotutela non sospende i termini per il ricorso al giudice di pace che va presentato entro i termini di pagamento dell’ingiunzione fiscale.

18 Ottobre 2022 · Giuseppe Pennuto