SimCashio ed altre app che pagano per i tuoi sms inutilizzati – C’è da fidarsi?


Argomenti correlati:

Spulciando, ho trovato su Facebook una pubblicità di un servizio, denominato SimCashio: nello spot l’azienda prometteva un pagamento sostanzioso in cambio dei miei sms inutilizzati.

Vorrei sapere se c’è da fidarsi?

No, non c’è da fidarsi: per la precisione: questi servizi, di cui SimCashio sembra il più famoso in Italia, danno soldi, fino a 50 euro al mese (secondo le stime di Agcom), ma sono illeciti e gli utenti che li utilizzano violano il contratto dell’operatore.

Agcom riferisce a Repubblica che alcuni operatori hanno già disabilitato molte sim collegate a queste app, per “traffico illecito”.

I contratti impediscono la rivendita del traffico che prendiamo dall’operatore.

Non possiamo usare le sim per farci call center o rivendita sms, pratiche molto diffuse in passato, in una fase meno regolata delle telecomunicazioni.

Per altro, diventeremmo complici di truffatori.

Queste app sono gestite da aziende estere che poi rivendono i nostri sms ad aziende di spam pubblicitario o truffatori. Avete presente quegli sms che sembrano provenire dalla nostra banca o da Amazon o dalle Poste e che ci dicono di cliccare su un link, di dare nostri dati personali, per un controllo? Ebbene alcuni di questi sms sfruttano appunto il sistema della rivendita sms.

Con queste app il nostro cellulare diventa una testa di ponte dei truffatori.

Ecco perché da giugno Agcom e gli operatori telefonici hanno avviato i primi blocchi massivi di queste app (sugli store degli operatori e sulla rete italiana), che diventeranno così meno raggiungibili dagli utenti.

8 Luglio 2022 · Giovanni Napoletano



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic SimCashio ed altre app che pagano per i tuoi sms inutilizzati – C’è da fidarsi?