Sfratto

Sto provando a sfrattare un personaggio che mi paga l’affitto quanto e quando vuole: tra i suoi alti e bassi, questo artista ha dimenticato di pagarmi 200 euro in meno di cauzione e l’affitto di € 600 del mese di settembre 2019 e € 100 di non ricordo quale mensilità.
L’avvocato mi dice di lasciar perdere e di incassare quello che mi “paga disordinatamente” fino alla prima scadenza contrattuale fra due anni e mezzo..??
Io non ho voglia di aspettare e mi chiedevo se potessi usare la motivazione che a mio figlio serve la casa per andarci a vivere per sue esigenze personali ( tra l’altro lui è proprietario dell’immobile insieme alla sorella già sposata ) e ci andrebbe davvero a vivere facendo residenza .
Pensate che con questo escamotage riuscirei ad accelerare la “dipartita di questo artista”? E quali vie dovrei prendere per attuarla ?
Vi ringrazio Arturo

Nessuno meglio dell’avvocato a cui si è rivolto conosce la situazione che la riguarda e le possibili soluzioni: è a lui, pertanto, che vanno rivolte le domande qui poste.

Noi possiamo solo aggiungere che se non si ha voglia di subire gli alti e bassi dell’artista inquilino, ci si pensa prima, chiedendo, ad esempio, una fideiussione bancaria a carico del conduttore ed a favore del locatore a prima richiesta finalizzata a coprire eventuali morosità per un certo numero di mesi.

Certamente, trovare un inquilino disponibile a queste condizioni è più difficile, ma non si può pretendere tutto dalla vita.

1 Febbraio 2021 · Annapaola Ferri

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Sfratto » Se il proprietario non occupa l'immobile dopo sei mesi dal rilascio l'ex affittuario ha diritto al risarcimento danni
Deve esserci il risarcimento dei danni per il conduttore (ex affittuario) che ha subito lo sfratto, qualora il locatore (proprietario) non provi che, passati sei mesi, non abbia ancora occupato l'immobile per una giusta causa. Infatti, al locatore, spetta dimostrare l'esistenza a suo favore di una giusta causa, meritevole di tutela, che abbia impedito o ritardato l'utilizzo della res locata in modo conforme al motivo assunto per il rilascio dal titolo giudiziale, cui è stata data esecuzione. Ne consegue che deve essere condannato al risarcimento del danno nei confronti del conduttore il locatore che non dimostra la giusta causa per ...

Acquisto di immobile - Possibilità di subentro del nuovo acquirente nell'occupazione dell'immobile prima della scadenza del contratto di locazione stipulato dall'attuale conduttore con il precedente proprietario
Acquistando due immobili di cui uno è occupato da dei conduttori che hanno un contratto di affitto transitorio con l'attuale proprietario, potrei, una volta subentrata, mandare via i conduttori? Perché mia madre (a cui andrà la proprietà dell'immobile locato) non saprebbe dove vivere. Quali sono le soluzioni per avere la disponibilità dell'immobile prima della scadenza del contratto di affitto? I conduttori hanno con l'attuale proprietario un affitto con scadenza a settembre 2021 (anno prossimo). ...

Procedura sfratto esecutivo - Posso appigliarmi alla circostanza che la casa sia inagibile, forse nemmeno censita al comune
Non vi descrivo tutta la situazione ma brevemente vi dico che pochi mesi fa dopo diversi allagamenti nello stabile venne allo scoperto che il palazzo dove risiedo non ha mai richiesto il certificato di agibilità; nessun proprietario ci abita e affittano a diversi inquilini ignari. Si scoprì inoltre che la struttura è stata costruita sopra una falda acquifera e che c'è un pozzo con una pompa di sollevamento delle acque, questo ultimo nascosto dietro una porta sotto chiave in un garage; vennero anche i vigili del fuoco che dissero di fare dei lavori ma nulla è stato fatto. Molti inquilini ...

Dove mi trovo?