Segnalazione nei Sistemi di Informazione Creditizia (SIC) per reiterati ritardi nel pagamento del mutuo

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!



Ho ricevuto una Raccomandata dalla banca, nell’oggetto è indicato: avviso di imminente registrazione dei dati in sistemi di informazioni creditizie, Ritardi diversi dal primo. Vorrei il vostro parere, in quanto ritengo che la segnalazione sia illegittima. Io possiedo un mutuo con scadenza il 30 di ogni mese. Per via dell’accredito dello stipendio che avviene il 6 del mese, pago la rata con 6/7 giorni di ritardo, da circa 6 mesi (prima di allora ho sempre pagato il 30 perché lo stipendio arrivava il 30).

Di questo fatto ho informato il servizio clienti, che mi ha rassicurato dicendomi che non succedeva niente e che, l’importante era pagare entro 9 giorni dalla scadenza della rata (questo perché il sistema per 9 giorni tenta di prendere i soldi). Addirittura mi pare mi avessero detto che per quanto riguarda la segnalazione come cattivo pagatore (che era ciò che mi interessava) bisognava essere in ritardo nel pagamento di minimo 30 giorni.

Ora mi viene il dubbio che i giorni siano cumulativi, per esempio 6 giorni di ritardo della rata di maggio, si cumulerebbero con 6 di giugno, luglio e così via? Ovviamente ho chiamato il servizio clienti, che ovviamente non sa rispondere, si è limitato a dirmi che non capisce come mai io abbia ricevuto questa comunicazione perché il sistema indica che tutti i pagamenti sono regolari. Anzi, la raccomandata dice anche: qualora avesse provveduto al pagamento, non tenga conto di questa comunicazione, ma quale pagamento se non c’è nessun pagamento in sospeso?

Il Codice di condotta per i sistemi informativi gestiti da soggetti privati in tema di credito al consumo, affidabilità e puntualità nei pagamenti prevede una segnalazione mensile in occasione di ciascun ritardo successivo al primo.

La cancellazione del dato negativo avverrà automaticamente dopo ​12 mesi dalla regolarizzazione (cioè dall’avvenuto pagamento della rata, sebbene in ritardo), a condizione che nei 12 mesi i pagamenti risultino sempre regolari, e, se il ritardo resterà confinato ad uno o due rate.

In caso di ritardo nel pagamento di 3 o più rate di rimborso, la cancellazione del dato negativo avverrà automaticamente dopo ​24 mesi dalla data di regolarizzazione del pagamento (cioè dall’avvenuto pagamento della rata, sebbene in ritardo).

In sostanza il debitore non può pretendere di procrastinare con “regolarità” ed unilateralmente la scadenza di pagamento di sei/sette giorni: i funzionari della società creditrice hanno tollerato la cosa per sei mesi, poi hanno deciso di richiamare all’ordine il ritardatario. La segnalazione oggetto del preavviso dovrebbe essere la seconda, ma una visura nel SIC a cui il creditore aderisce, potrà chiarire meglio la situazione. Inutile aggiungere che le informazioni fornite dal contact center del servizio clienti non hanno alcun valore giuridico e non possono essere utilizzate dal debitore per procrastinare, impunemente, il ritardo del pagamento alla scadenza della rata: a tale scopo, infatti, sarebbe necessaria la rinegoziazione del contratto di mutuo con la fissazione della nuova scadenza, per il pagamento della rata, al 7 di ogni mese.

2 Settembre 2022 · Ornella De Bellis



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Segnalazione nei Sistemi di Informazione Creditizia (SIC) per reiterati ritardi nel pagamento del mutuo





Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!