Secondo decreto ingiuntivo per una carta revolving


Ho già un pignoramento sullo stipendio per una carta di credito insoluta ed una cessione del quinto volontaria. Oggi ho ricevuto un nuovo decreto ingiuntivo per un’altra carta. Viene considerato lo stesso debito e il nuovo creditore si rifarà sullo stipendio dopo che avrò saldato il primo debito, oppure mi metteranno un nuovo quinto e così in pratica avrò 3/5 dello stipendio decurtati?

La cessione volontaria del quinto non è un pignoramento (solo per chiarire): comunque per crediti da carta di credito non rimborsati, di prelievi di 1/5 dello stipendio ce ne può essere solo uno in corso.

Il creditore che le ha concesso la seconda carta revolving, pertanto, dovrà attendere, per prelevare il quinto di propria spettanza, che il creditore che lo ha preceduto con l’azione esecutiva, venga completamente soddisfatto.

28 Marzo 2019 · Roberto Petrella



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Secondo decreto ingiuntivo per una carta revolving